LI HANNO BLOCCATI I CARABINIERI: AVEVANO ANCORA LA REFURTIVA
BASTIA UMBRA — TUTTI GIOVANI e giovanissimi i protagonisti di questa vicenda, ormai ritenuta tristemente ‘normale’. La storia consiste in un furto con destrezza, messo a segno ai danni di un negozio da un gruppo di tre ragazzi, tutti italiani. L’intervento dei carabinieri si è concluso con l’arresto di due protagonisti, un ragazzo ed una ragazza, entrambi da poco 18enni, e la denuncia della terza persona, una minorenne di 16 anni, per furto aggravato in concorso tra loro. L’operazione ha preso il via nella mattinata di giovedì, quando una pattuglia di carabinieri della Stazione di Bastia, impegnata in un servizio di controllo sul territorio, ha notato tre giovani, un ragazzo e due ragazze tutti incensurati, mentre si aggiravano con fare sospetto per le vie della città; uno di loro si voltava continuamente per verificare di non essere seguito. I militari hanno deciso di controllare il terzetto di ragazzi, senza farsi notare, per capire le loro reali intenzioni. I carabinieri si sono così appostati, in attesa degli sviluppi, all’esterno di un negozio fino a quando hanno visto uscire i tre. A questo punto i militari sono intervenuti bloccando i ragazzi che avevano sottratto ben otto borse da donna di marca, del valore di oltre duemila euro, dalle quali avevano staccato il cartellino antitaccheggio. I ragazzi sono stati portati in caserma, dove la refurtiva è stata interamente recuperata. I due maggiorenni sono stati arrestati con l’accusa di furto aggravato, mentre la ragazza minorenne se la è cavata con la denuncia a piede libero.
M.S.

Loading

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.