Bastia, il sindaco Ansideri è pronto a “riunire” Urbanistica ed Edilizia in un solo assessorato
Faccia a faccia Negli ultimi due giorni si sono svolti colloqui per arrivare a una soluzione In settimana si riunirà la prima commissione
BASTIA UMBRA – «Entro questa settimana la situazione verrà chiarita e il sindaco Ansideri metterà a punto l’assetto di Giunta per sfruttare al meglio i due anni di legislatura che rimangono». Un big del Pdl, sintetizza così quello che a Perugia ormai un po’ tutti nel partito chiamano il “dossier” Bastia. Gli incontri negli ultimi due giorni si sono susseguiti in maniera frenetica e il sindaco Ansideri avrebbe ascoltato l’opinione non solo di molti assessori ma anche delle prime linee del partito locale e regionale.
Al momento la situazione, sarebbe la seguente: il sindaco Ansideri sarebbe intenzionato a riunire le deleghe all’Urbanistica e quelle alla Edilizia in un solo assessorato, tornando così al principio, dato che, in un primo momento, le deleghe erano riunite. In questa operazione, in cui ancora è da mettere tutto nero su bianco, l’attuale assessore all’Ambiente, Fratellini, avrebbe l’Urbanistica, mentre l’assessore all’Urbanistica Livieri (con cui il sindaco ha avuto un primo colloquio nei giorni scorsi) verrebbe ad avere la delega al Piano regolatore più altri compiti ancora da stabilire. Stando ad alcune indiscrezioni, piuttosto insistenti, dietro questo eventuale cambio ci sarebbe un problema di tempi: ovvero, Livieri dati gli impegni professionali molto stringenti, non avrebbe più il tempo di seguire in maniera esclusiva il settore dell’Urbanistica, da qui l’idea di andare a uno scambio delle deleghe. Tutto questo per spingere il piede sull’acceleratore e portare prima della fine della legislatura tutti quei progetti che sono in corso d’opera e che costituiscono l’asse centrale della legislatura. Dall’area San Marco, a quella dell’ex mattatoio per finire con l’area ex Deltafina: tutti progetti, a cui Livieri ha lavorato e di fatto quasi in dirittura d’arrivo, ma su cui ora c’è bisogno di una svolta decisiva che può avvenire solo attraverso un impegno a tempo pieno. Se così stanno le cose, ora l’unica, ma non piccola, incognita riguarda la scelta di Livieri. Detto fuori dal politichese: tutto dipende dalla scelta dell’assessore: se accetterà lo “spacchettamento” delle deleghe o invece riterrà più opportuno fare un passo indietro e dedicarsi esclusivamente all’attività professionale. È chiaro che se l’attuale assessore all’Urbanistica decidesse di fare un definitivo passa indietro per Ansideri si aprirebbe il problema, di non poca rilevanza, di sostituire un assessore di peso e di fatto aprire le consultazioni all’interno della maggioranza per la scelta del sostituto. A partire da domani scatta il conto alla rovescia e ogni giorno è buono per capire quale verso prende l’intera vicenda.
Sul versante amministrativo, infine, va segnalato che martedì si riunisce la prima commissione consiliare che dovrà stabilire, nel giro di breve tempo, i criteri con cui andare alla riconversione delle venti stalle presenti sul territorio comunale.
di LUCIO FONTANA

Loading

Print Friendly, PDF & Email

comments (1)

comments (1)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.