Nomine e veleni. Ricci: “Diminuiti costi e numero degli addetti”
Bartolini attacca il sindaco e smonta l’ipotesi dei risparmi

ASSISI – Non si placano le polemiche sulle nuove assunzioni in Comune, con Giorgio Bartolini che parla di “grossolana bugia sull’importo del risparmio (100mila euro) calcolato dal sindaco: il risparmio è molto inferiore, a meno che il sindaco non pensi anche alla soppressione fisica dell’ex dirigente, questa è un’impiegata ‘apicale’ che percepirà comunque il suo stipendio. Quindi il risparmio (quasi nullo) è solo dell’indennità aggiuntiva di circa 30mila euro all’anno, di cui però il 40% e il 30% andranno ad incentivare gli stipendi dei due dirigenti beneficiati (quello ai lavori pubblici, che si è visto assegnare anche l’urbanistica, e quello al quale viene attribuita anche la nuova funzione di vicesegretario)”. Vanificata anche la maggiore efficienza, “anzi – dice Bartolini – l’amministrazione avrà un danno dall’allontanamento di un funzionario con esperienza ultradecennale nel delicato settore dell’urbanistica. Quanto alle cinque nuove posizioni organizzative, è vero che non costano al Comune,ma sottraggono denari dal fondo della produttività degli altri 150 dipendenti comunali e non penso che a loro questo piacerà molto. D’altronde la creazione di posizioni organizzative era prevedibile,se è vero come è vero che l’ex consigliere della Lega Nord Stefano Pastorelli,in un incontro Lega Nord-sindaco Ricci, nel dicembre 2010, in sede di trattative propose un organigramma, con la creazione di alcuni posti di responsabilità per il settore urbanistica.Il sindaco – conclude il consigliere del terzo polo – risponda finalmente con chiarezza a due domande di pubblico interesse: se intende assumere una persona in lista con Lunghi, e se ha assunto quale sua segretaria la persona che ha presentato la lista del Pdl alle elezioni comunali”. E intanto Claudio Ricci -secondo cui “gli attacchi di questi giorni denotano una totale mancanza di idee e progetti dell’opposizione” – torna a ribadire che “dati alla mano i costi del personale sono fortemente diminuiti dal 1997 ad oggi, e il numero di addetti complessivi nel Comune di Assisi è sceso di ben oltre il 20%. Il personale di segretaria del sindaco e dell’ufficio stampa genera un costo identico e quello degli anni precedenti, in linea con i parametri di legge, e i dirigenti sono stati ridotti nel numero da 5 a 4 (con un risparmio palese). Quelli che, forse con troppa disinvoltura, rendono pubbliche cifre inesatte, residenze di persone non corrette e dati sensibili, dovrebbero essere più prudenti e tenere conto del doveroso rispetto che si deve a tutte le persone”.

Loading

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.