Tornei e dibattiti con i più giovani nei programmi dell’Ente

BASTIA UMBRA (al.ga.) – E’ in corso l’edizione 2010 delle sfide sportive che l’Ente palio de San Michele organizza ogni anno. Si sono già svolte, lunedì 17 maggio presso il campo sportivo della frazione bastiola di Costano, due partite per la categoria del torneo maschile di calcio a undici. Nel corso della prima partita, il rione Moncioveta ha vinto contro il rione Sant’Angelo, segnando quattro goal, mentre la seconda sfida ha visto il rione Portella battere il rione San Rocco tre a due. I prossimi incontri sportivi per la stessa categoria sono programmati per le giornate di lunedì 24 e lunedì 31 maggio, sempre presso il campo sportivo di Costano. Le competizioni femminili, invece, che daranno vita a un torneo di calcetto a sei, avranno inizio giovedì 20 maggio; la prima partita si terrà presso il centro sociale della zona bastiola di Cipresso, dalle ore 21 in poi. In campo si sfideranno i quattro rioni, sempre secondo l’ordine rione Moncioveta contro Sant’Angelo e San Rocco contro Portella. “In caso di maltempo, le partite si svolgeranno presso il palazzetto dello sport di via Giontella” si fa sapere dagli organizzatori. Si conferma, quindi, la volontà dell’Ente palio di voler svolgere un ruolo incisivo nella comunità di Bastia Umbra, che coinvolga i cittadini non soltanto nel periodo più prossimo alla festa in onore del santo patrono San Michele Arcangelo, ma nel corso di tutto l’anno. Lo sport, utilizzato come strumento d’aggregazione, nel periodo invernale sotto forma di competizioni sciistiche e ora tramite i tornei calcistici, si aggiunge all’impegno costante nei confronti negli studenti, per cui viene organizzato “Il Palio incontra la scuola”.

Corriere-2010-05-19-pag27

Loading

Print Friendly, PDF & Email

comments (4)

  • Una preghiera, (riservata ai rensponsabili dellEnte PALIO) leggete con attenzione.
    UNA PROPOSTA CHE VALE IL DOPPIO………………………………………….PROPOSTA: Per salvare “capra & cavoli” un’idea che risolve definitivamente due problematiche che hanno fatto e fanno discutere: salvaguardia delle “Case di Renzo Piano” e dare al Rione S.Rocco uno Spazio Sociale di Aggregazione: l’idea sta nel sistemare e riqualificare i due “Elementi abitativi” come Sede del Rione, ripulire delle erbacce tutto lo spazio Verde, creare aiuole fiorite e per meglio utilizzare la zona a servizio aggregativo, collegare i due elementi con una tettoia in legno seguendo lo stile delle “case” in sintonia con l’ambiente circostante al fine di utilizzare anche l’esterno per momenti ludici e di relax.
    NON DOBBIAMO PERDERE QUESTA OCCASIONE………………!!!!

  • Professo’ me sa che ‘ne capito che ce voiono 500mila euri solo pe compralle ste du scatole. E poi chi le mette i soldi per fare il resto? E per fa i carri? sempre fori?

  • Lo spazio in questione è della provincia che guarda caso vuole 500.000 euri netti. Chi riescirà a trovare una simile somma?

  • Se la mettiamo così, scarichiamo tutto,e avanti a tutto “cemento”……………AUGURI PER IL PROSSIMO FUTURO…..
    .

comments (4)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.