Il ragazzo dopo il fermo è evaso dai domiciliari

BASTIA UMBRA Non si ferma la lotta dei militari della Compagnia di Assisi, contro lo spaccio di stupefacenti e contro i furti. Dopo aver arrestato un giovanissimo con quasi un chilogrammo di marijuana, gli uomini dell’aliquota radiomobile hanno sventato un furto alle automobili in sosta notando, in un parcheggio nei pressi della basilica di Santa Maria degli Angeli, un uomo che si aggirava con fare sospetto. Il ragazzo, di origini straniere, è stato riconosciuto dai militari per precedenti del genere. Una volta bloccato è emerso che si trovava nel parcheggio in violazione delle prescrizioni connesse alla sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno nel comune di Bastia Umbra. I militari lo hanno quindi arrestato accompagnandolo ai domiciliari in attesa dell’udienza di convalida e del successivo rito per direttissima, come previsto dalle norme vigenti. Ma al successivo controllo il ragazzo si era allontanato dall’abitazione senza alcuna autorizzazione. I carabinieri hanno quindi iniziato a cercarlo nei luoghi abitualmente frequentati alla ricerca di stupefacenti. Dopo qualche ora è stato rintracciato in condizioni di palese alterazione psico-fisica e in possesso di una siringa da insulina, mentre tentava di nascondersi in una rimessa vicino alla sua abitazione. Per lui è scattato nuovamente l’arresto, questa volta per evasione. L’uomo è stato portato al carcere di Capanne. I carabinieri di Santa Maria degli Angeli hanno dato esecuzione a un ordine di carcerazione, e contestuale sospensione, nei confronti di un cinquantenne italiano, condannato a tre anni di reclusione per aver commesso i reati di lesioni personali, maltrattamenti in famiglia e furto in abitazione nel 2018 nel Folignate.

F.P.

114 Visite totali, 1 visite odierne

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.