Il poliedrico Jacques Audiard torna dietro la macchina da presa rivisitando i codici del genere western: in “I fratelli Sisters” le roventi pianure americane di metà Ottocento offrono la loro desolazione all’avidità di fuori legge e cercatori d’oro. J. Phoenix e J. C. Reilly incarnano il mito del selvaggio west, dove alla violenza e al sopruso segue il debole eco della moralità. Da non perdere.

In sala già da mercoledì 8 (con la presenza del regista Paolo Zucca) “L’uomo che rubò la luna“, commedia dell’assurdo che si nutre del fascino arcaico della Sardegna per ricondurci ad una riflessione attorno al tema dell’identità geografica. Scritto da Geppi Cucciari e Barbara Alberti.

Sabato e domenica due pomeriggi in compagnia dell’animazione d’autore  con “Dililì a Parigi“, meraviglioso lungometraggio firmato da Michel Ocelot che ridisegna poeticamente la capitale francese della belle époque.

Ancora in sala “Stallio e Ollio“, il biopic efficacemente spensierato del duo comico più famoso di sempre.

169 Visite totali, 3 visite odierne

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.