Oggi si vota a Foligno, Gubbio, Bastia Umbra, Marsciano e Orvieto

PERUGIA – SONO poco meno di 120mila, per la precisione 119.973, gli umbri chiamati oggi alle urne per scegliere il sindaco della propria città. Si vota per il ballottaggio in cinque Comuni sopra i quindicimila abitanti, quattro in provincia di Perugia (Bastia Umbra, Foligno, Gubbio e Marsciano) e uno solo in quella di Terni (Orvieto). Sfide delicate e di valore, anche alla luce dei risultati al primo turno di amministrative di due settimane fa, con lo sguardo già proiettato alle prossime elezioni regionali. Un appuntamento, quello odierno, che costituirà un’ulteriore cartina di tornasole per capire i nuovi equilibri politici che si stanno delinando in Umbria. LA PARTITA più “pesante”, se non altro per questioni numeriche, è quella di Foligno, terzo Comune della regione per abitanti, in cui gli elettori chiamati alle urne sono 44.637. Nella città della Quintana, storico feudo “rosso”, al primo turno il candidato di centrodestra Stefano Zuccarini, quota Lega, ha raccolto 13.562 consensi, mentre il rivale Luciano Pizzoni, sostenuto del centrosinistra, ha ricevuto circa duemila voti in meno, fermandosi a quota 11.606. Dopo la passarella in settimana dei “big” nazionali Salvini e Gentiloni, il duello si preannuncia aperto, anche in virtù del fatto che nessuna delle liste concorrenti al primo turno ha, almeno ufficialmente, dato indicazioni ai propri elettori. L’ago della bilancia potrebbe essere il Movimento 5 Stelle con i suoi 3.515 voti. A Gubbio il ballottaggio vede opposto il sindaco uscente Filippo Mario Stirati, appoggiato dalle liste Liberi e democratici, Scelgo Gubbio e Socialisti Civici, che ha ottenuto 7.307 preferenze, a Marzio Presciutti Cinti, candidato della coalizione di centrodestra, giunto al ballottaggio con 4.265 voti. Altro duello “caldo” è quello di Marsciano, dove Francesca Mele, sostentuta dalle forze di centrodestra, dopo il primo turno è in vantaggio su Stefano Massoli, candidato del centrosinistra; 4.752 i consensi raccolti dalla Mele contro i 2.246 del rivale. A Bastia Umbra, invece, la sfida è fra Paola Lungarotti, candidata del centrodestra e trionfatrice al primo turno con poco meno di quattromila consensi (3.993) e Lucio Raspa, sostenuto dal centrosinistra (3.263 voti). Nel ternano l’unico ballottaggio è quello di Orvieto, con Roberta Tardani (centrodestra) in vantaggio su Giuseppe Germani del Centrosinsitra (5.101 e 3.701 i consensi raccolti rispettivamente da i due al primo turno). Lorenzo Pelucca

175 Visite totali, 1 visite odierne

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.