“L’oggetto del punto all’Ordine del Giorno  relativo al bilancio nell’ultimo Consiglio Comunale riguardava l’assestamento  e non il bilancio di previsione. Una rimodulazione quindi del bilancio esistente approvato il 27 dicembre 2018 predisposto dalla giunta di allora con Catia Degli Esposti assessore. Esprimere un voto contrario è come aver espresso un giudizio negativo sul proprio operato perché di fatto gli interventi di assestamento sono ben poca cosa rispetto all’impianto complessivo del bilancio di previsione. Una rimodulazione e non una trasformazione.

I 400.000,00 € di maggiori risorse, sono stati impegnati secondo i criteri dell’obbligatorietà, della necessità e dell’intervento immediato: sociale, manutenzione, attività culturali, interventi più incisivi sulle strutture sportive coperte.

Non capiamo di quale mancato ascolto dei commercianti parli la Degli Esposti. Nel 2019 non c’è stato nessun aumento delle tariffe Dogre, sono identiche a quelle del 2018 e le penali applicate per legge nei riguardi di coloro che non le hanno rispettate non potevano essere oggetto d’analisi della seduta dedicata al solo assestamento di bilancio. Forse la consigliera Degli Esposti dimentica gli impegni già assunti nei riguardi della categoria dei commercianti: esenzione TARI per tre anni per tutti coloro che aprono attività nei centri storici del Comune usufruita da 17 esercenti; fondo di garanzia comunale per copertura finanziaria (53 operazioni co- finanziate per 4,5 milioni di euro di credito erogato); riduzione dei parcheggi a pagamento già di per sé molto bassi (1 euro ad ora); co-finanziamento eventi di Natale per circa 40.000 euro; organizzazione delle fiere stagionali e del fuori salone nel periodo dell’Agriumbria.

Il capogruppo della Lega sottolinea inoltre i 3.600,00 € concessi alla famiglia che aveva occupato abusivamente l’appartamento di XXV Aprile. Tace però sul fatto che quanto sopra fa parte delle misure istituzionali di aiuto economico che l’Amministrazione prevede nei confronti dei cittadini residenti che si trovano in difficoltà socio-economica-abitativa. Nello specifico anche la Questura e la Prefettura di Perugia –  massimi Enti del territorio preposti a tali problematiche   –  avevano visto di buon grado un intervento  di accompagnamento verso il rilascio volontario dell’immobile anziché con l’uso della forza.

Tale intervento ha portato alla liberazione degli alloggi in questione e le unità abitative sono tornate nella disponibilità dell’Ater (senza l’uso della forza) e sono in corso le  assegnazioni agli aventi diritto.

Nel Piano delle Opere Pubbliche sono stati rimodulati alcuni interventi a fronte delle necessità sopraggiunte senza chiaramente rimettere in discussione il Piano stesso, operazione questa impossibile da fare a luglio. La consigliera Catia Degli Esposti a nome della Lega, ha definito il Piano un “libro dei sogni”, dimenticando che fondamentalmente è quello da lei scritto come assessore competente e che sarà prossimamente rivisto alla luce delle priorità e delle necessità della comunità in base alle sensibilità della nuova Amministrazione. Per quanto riguarda la messa in sicurezza degli argini del Tescio, l’iter di approvazione che era giunto alla fine, ha avuto un rallentamento a causa della richiesta della Regione di considerare nell’opera anche il destro.  Non potevano dirlo subito? Non aveva intuito nulla l’allora assessore ai Lavori Pubblici quando si confrontava con la Regione? Avremmo fatto immediatamente il progetto completo e ora sarebbe già approvato, mentre adesso tutto sarà ritardato di 6/8 mesi ma stiano tranquilli i cittadini, l’approvazione  arriverà presto e con essa i lavori dell’argine in sinistra e di conseguenza quelli del sottopasso, la cui viabilità di supporto sul lato sud è già ben visibile.

La tensostruttura per le attività sportive si farà. Questo è certo. Siamo ben consapevoli delle difficoltà organizzative delle Società sportive e la realizzazione della tensostruttura è stata una delle priorità dell’assestamento di bilancio. Non è possibile realizzarla entro settembre/ottobre (come dichiarato in campagna elettorale) in quanto siamo costretti a valutazioni tecniche sovracomunali tra le quali quella della Sovraintendenza. L’assestamento infatti conferma la scelta, finanziando la necessaria e fondamentale progettazione oltre a prevederne la realizzazione nel nuovo anno.

Palestra scuola media e palestra XXV Aprile, due questioni  che l’ex assessore Catia Degli Esposti, oggi capogruppo della Lega, dovrebbe conoscere bene. Quella di XXV Aprile dipende dal Miur, Ministero con a capo un esponente del partito che lei rappresenta; se vuole veramente il bene della città si attivi tramite i canali di partito e faccia mettere la firma che manca da mesi e mesi, saremo lieti di condividere con la Lega il risultato ottenuto per Bastia. Il Sindaco Ansideri più volte si è recato personalmente a Roma per chiudere la partita visto che il decreto di assegnazione dei contributi è fermo da tempo sul tavolo del funzionario preposto. Non vorremmo  pensar male. 

La campagna elettorale oramai è chiusa, rimane aperta invece la convergenza degli obiettivi e delle azioni quando sono rivolti alla città e non alle persone.

Fanno bene le consigliere della Lega a monitorare tutte le situazioni che non le convincono, non devono  però dimenticare che mentre la Lega prima non c’era in Amministrazione, l’attuale capogruppo c’è stata fino al gennaio 2019. Troppo poco tempo è passato per sentirsi estranea, anzi oppositiva, alle situazioni e alle scelte di oggi in gran parte determinate dalle sue decisioni e azioni di ieri.

 Ricordiamo al Capogruppo che, come gli elettori di Bastia Umbra hanno espresso un forte consenso verso la Lega per le elezioni europee, così lo hanno tolto alle amministrative.  Un motivo ci sarà”.

         COMUNICATO STAMPA DEL SINDACO PAOLA LUNGAROTTI  E DELLA GIUNTA

DEL COMUNE DI BASTIA UMBRA Bastia Umbra, 5 Agosto 2019

515 Visite totali, 2 visite odierne

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.