BASTA UMBRA 10 AGOSTO

BASTIA UMBRA -– DOMANI è San Lorenzo, co-patrono del capoluogo umbro e festeggiato anche a Bastia Umbra, in particolare nell’omonima località dove al nome del Santo è intitolata la chiesa. Un apporto fondamentale per la costruzione della chiesa negli anni ’80 è stato dato dalla tradizionale sagra di San Lorenzo che apre i battenti oggi. I festeggiamenti religiosi però saranno celebrati domenica con la messa solenne, che sarà presieduta da don Franco Santini, parroco di San Marco (nella foto). Domani, sarà il giorno di un altro rito religioso in memoria della tragedia del 10 agosto 2014, quando 3 sub perugini persero la vita in immersione nelle acque del Tirreno in località le Formiche (Grosseto). Una delle tre vittime era cittadino bastiolo Enrico Cioli di 37 anni (gli altri due: Fabio Giaimo 57enne e Gianluca Trevani di 36 anni). La famiglia Cioli per ricordare quel tragico evento ogni anno promuove la celebrazione di una S. Messa di suffragio. Si terrà domani pomeriggio nella chiesa di San Lorenzo. A celebrarla sarà il parroco don Franco appena rientrato a Bastia per seguire la costruzione della chiesa di San Marco. «Siamo ad una svolta – sottolinea il sacerdote – con la costruzione del campanile in ferro. Ritengo che, come programmato, la chiesa sarà completata entro la primavera del 2020, ma gli uffici e la residenza parrocchiale saranno disponibili già dal prossimo ottobre». m.s.

190 Visite totali, 2 visite odierne

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.