BASTIA UMBRA Il Consiglio Comunale si è riunito in video conferenza lunedì 25 maggio 2020 alle ore 18:00. I  saluti del Sindaco del Sindaco Paola Lungarotti e del Presidente del Consiglio Giulio Provvidenza hanno aperto la seduta.

Dopo l’approvazione dei verbali della  seduta consiliare del 5 maggio u.s. è iniziato l’ esame dei punti all’ordine del giorno, alcuni già trattati nelle tre commissioni pre-consiliari. E’ stata presentata e approvata la rinegoziazione dei prestiti concessi dalla Cassa Depositi e Prestiti SPA. Con la rinegoziazione e il conseguente allungamento della durata dei mutui comunali si libereranno risorse per circa 380mila euro quest’anno e circa 90mila euro nel 2021 e 2022 e poi a decrescere negli anni successivi, risorse che potranno essere destinate anche per spese correnti del bilancio vista l’emergenza sanitaria ed economica  causata da Covid19. Approvate anche misure finalizzate alla mitigazione degli effetti dell’emergenza Covid19 sul sistema produttivo e sui cittadini  con la posticipazione dei tributi comunali quali: la Tosap (tassa per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche) prorogata dal 30 aprile al 31 ottobre, l’ICP o imposta comunale sulla pubblicità al 31 luglio, la Tari, imposta sui rifiuti  è stata posticipata al 31 agosto, al 30 novembre e al 28 febbraio 2021. Per quanto riguarda le Misure di solidarietà alimentare – emergenza Covid19 la variazione di Bilancio è stata approvata all’unanimità. La somma complessiva di circa 280mila euro, 141.064,02 per l’assegnazione dei buoni spesa alimentari prevista dall’Ordinanza della Protezione Civile n. 658 del 29.03.2020 assegnata al Comune di Bastia Umbra sono stati insufficenti per le 845 domande pervenute. Per questo, circa 94 mila euro sono state le risorse comunali messe a disposizione, 26 mila euro recuperate da risparmi sulle iniziative culturali non realizzate nel rispetto delle misure di contagio epidemiologico, 4.640 euro dal Conto corrente attivato per l’emergenza alimentare, la restante parte dall’economia del Settore sociale. Approvata all’unanimità anche la revoca di un Piano attuativo di iniziativa privata Via Atene 20. Dopo la Legge 1 del 2015 il piano non è più necessario per questo gli aventi titolo richiedono la revoca del piano attuativo che il Comune di Bastia Umbra aveva approvato nel 2010. Approvata la variazione di bilancio per i contributi  destinati a completare l’acquisto  della Colonna mobile regionale formata da 4 condizionatori e 4 gazebi. La variazione è di euro 4715,77  per l’acquisto del quarto gazebo, contributo già dato dalla Protezione Civile e dalla Regione Umbria per la somma di 24.800 euro. La risposta del Sindaco sull’interrogazione  del gruppo consiliare Pd e del consigliere comunale del Gruppo Misto sull’ospedale da campo previsto presso Umbriafiere ha riportato le specifiche delle mail intercorse tra il Sindaco stesso e la Regione Umbria, considerando il momento epidemiologico che stiamo vivendo e l’incertezza dei tempi che ci attendono per i mesi a seguire. Quello che è stato chiesto continua il Sindaco Lungarotti, è un padiglione  solo per  il collaudo delle apparecchiature delle quali si deve accertare il reale funzionamento. Tali apparecchiature saranno poi smontate e  solo in caso di recrudescenza dell’epidemia da Covid-19 saranno rimontate dove ci sarà bisogno. La mozione del gruppo M5S per far ripartire il settore dei bar e della ristorazione di Bastia è stata ritirata per essere ripresentata nel prossimo Consiglio Comunale. L’altra mozione sempre del M5S per le palestre a cielo aperto è stata accolta con favore infatti l’ufficio sta lavorando insieme alle società sportive preparando delle linee guida per i nostri impianti sia all’aperto che al coperto cercando di predisporre aree verdi poco frequentate. Per quanto riguarda l’utilizzo dei percettori del reddito di cittadinanza nei PUC, Progetti Utili alla Collettività, come personale ausiliario negli spazi all’aperto da inserire in aree pubbliche, i Comuni sono in attesa di precise direttive dal Governo per poter attivare progetti utili nei territori di appartenenza.  Accolta anche la mozione presentata dai consiglieri comunali del Gruppo Lega  sugli interventi per impedire il passaggio di auto, apetti e motorini riguardante il ponte sul Chiascio di collegamento con il quartiere di XXV Aprile con sistemazione del tratto finale del percorso.

 393 Visite totali,  1 Visite odierne

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.