Ufficializzate le capienze per le cerimonie civili. Il primo sì post Covid il 7 giugno

BASTIA  UMBRA Venticinque persone nella sala della Consulta in Comune e quaranta nell’auditorium Sant’Angelo (nella foto). Sono le disposizioni del Comune dopo il dpcm con cui viene ampliata la possibilità di presenza di invitati alle cerimonie in base alla capienza della location, con la presenza dei nubendi e parti dell’unione civile, dei testimoni, e degli invitati pur se con l’osservanza di alcune fondamentali norme di sicurezza. A Bastia Umbra – dove il primo matrimonio post lockdown c’è il 7 giugno – il calcolo è stato fatto tenuto conto della distanza minima di sicurezza, almeno un metro laterale e frontale. Per la celebrazione nelle strutture private concesse in uso al comune di Bastia Umbra (il Relais Madonna di Campagna) verrà garantito il rispetto delle misure di protezione e distanziamento e la sanificazione dei locali. L’accesso e l’uscita individuale nei luoghi della celebrazione si deve svolgere in modo da evitare ogni assembramento.

F.l.

 366 Visite totali,  1 Visite odierne

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.