Delle otto sanzioni elevate dal Comune ben la metà vanno a una sola persona Sborserà circa 400 euro
BASTIA UMBRA Anche per il servizio rifiuti ci sono notizie negative e positive. Cominciamo con la più clamorosa resa nota dall’amministrazione comunale sull’attività delle fototrappole sempre in funzione per smascherare i furbetti. In pochi giorni sono emerse 8 infrazioni con sanzioni di circa 100 euro per ogni verbale. La metà delle contestazioni a carico di un solo utente che in due giorni si è beccato 4 verbali, di cui 3 il primo giorno e una due giorni dopo. Si tratta di un comportamento ingiustificabile e autolesionista in quanto ogni cittadino che intende conferire i rifiuti correttamente differenziati può utilizzare i cassonetti in
dotazione. «E’ evidente che risulta più facile e gestibile – sottolinea Francesco Fratellini, assessore all’Ambiente (nella foto) – utilizzare i servizi messi a disposizione dei cittadini dall’Amministrazione comunale e pagati con la TARI, piuttosto che comportarsi in modo da subire contravvenzioni, anche costose, e danneggiare l’ambiente». Come è la situazione della
raccolta differenziata all’indomani del lockdown? «A maggio la quantità della differenziata è aumentata del 3%, passando dal oltre il 72 al 76% – sottolinea l’assessore Fratellini -. Un incremento dovuto all’introduzione della differenziata nell’area industriale. Non tutti ancora utilizzano i cassonetti della differenziata e mi auguro che i dati premino questa scelta del Comune e l’impegno delle singole aziende». m.s

 270 Visite totali,  3 Visite odierne

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.