IL PROGETTO
Tredici città per un’estate di proiezioni sotto le stelle. Presentato ieri, a Passignano, il progetto “Super cinema estate” di Anec Umbria pensato per il cinema all’aperto a prova di Covid: per la prima volta le sale indipendenti
dell’Umbria cinema regionali si sono uniti dando vita ad una grande e unica sala cinematografica all’aperto. Hanno partecipato alla conferenza stampa, sul lungo lago, Piero Sacco, vicepresidente Anec Umbria, Eugenio
Rondini consigliere regionale, Sandro Pasquali, sindaco di Passignano, oltre agli amministratori dei comuni coinvolti che contribuiscono all’iniziativa, gli esercenti cinematografici indipendenti dell’Umbria. Dai film romantici ai thriller, senza dimenticare anche qualche con proiezioni in lingua originale con sottotitoli: la ripresa della vita sociale e della comunità posto covid inizia anche da qui. La programmazione è già iniziata per la maggior parte delle città o, per gli altri, sta per partire e andrà avanti per tutta l’estate. Un esempio virtuoso di ruolo essenziale del cinema e della sala per la ripresa di una vera vita sociale e di comunità attraverso l’esperienza della visione nel post Covid. Un modo per puntare, dove possibile, anche per puntare sui centri storici per farli tornare a vivere o, come in alcuni casi, nel recupero di spazi non utilizzati e che ora grazie al cinema all’aperto ritrovano nuova vita.
LA MAPPA DEI CINEMA
Hanno aderito al progetto sono il Cinelido Esperia di Bastia Umbra, Roccacinema di Castiglione del Lago, la rassegna Super Cinema Estate di Città della Pieve, la Nuova Arena di Città di Castello, l’Arena Giardino Supercinema Clarici di Foligno, il Cinema in Giardino di Marsciano, la rassegna Super Cinema Estate di Paciano, la rassegna Super Cinema Estate Passignano, la rassegna Arena e i Giardini del Frontone di Perugia, lo Spazio Collicola di Spoleto, l’Arena Europa di Todi, il Cinema con Vista di Trevi e il Cinema in Piattaforma di Umbertide. In tutto 10 arene e tredici rassegna per tanti comuni umbri uniti dopo un periodo difficile e che ha colpito ogni settore economico.
NON SOLO FILM
Tra gli obiettivi principali del progetto “Super Cinema Estate” dare risposta alla domanda di socialità, intrattenimento e cultura post covid del pubblico attraverso una delle poche forme di aggregazione, il cinema, che può essere
proposta durante l’emergenza in ragione di spazi all’aperto, dimensionati su un numero stabilito di accessi con le adeguate distanze di sicurezza. Ma anche fornire alla collettività una rete di spazi in cui sarà possibile programmare, oltre al cinema, anche altre forme di intrattenimento, come ad esempio la presenza di attori e registi in occasione di alcune proiezioni e la programmazione di eventi live compatibili con i dispositivi previsti. Ma come saranno le regole all’interno delle arene umbre? Ovviamente è rispettato il distanziamento, il contingentamento degli ingressi, la sanificazione di ogni posto poco prima dell’inizio degli spettacoli, l’uso di mascherine durante l’ingresso e nel tragitto degli spettatori verso il posto a sedere. La mascherina si potrà togliere una volta seduti e si dovranno mantenere liberi due posti a fianco di ogni spettatore con la sola eccezione dei componenti dei nuclei familiari che possono stare vicini tra loro:in questo modo le capienze scenderanno di circa 2/3 per consentire una visione sicura e rilassante.
Cristiana Mapelli

 275 Visite totali,  1 Visite odierne

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.