Convenzione scaduta ma le ditte Structurae srl e Pac 200 hanno chiesto la proroga dei termini
BASTIA UMBRA La Convenzione del Piano di ristrutturazione urbanistica di iniziativa mista, noto come R6 Piazza del Mercato, è scaduta l’8 settembre scorso, data che tiene conto della sospensione dei termini prevista per la Pandemia Covid-19. Prima della scadenza, però, la Ditta Structurae s.r.l., che ha proposto il piano di recupero, e la Ditta PAC 2000 hanno inviato all’amministrazione comunale due distinte note, con cui si chiede la proroga del termine previsto nella delibera di approvazione del Consiglio Comunale del 31 luglio 2019. E’ quanto riferisce una nota della Giunta comunale annunciando che nei prossimi giorni prenderà in esame le due richieste che saranno sottoposte alla valutazione del consiglio comunale che potrà autorizzare la proroga. Questa è la situazione attuale di una vicenda come il piano di recupero di Piazza del Mercato oggetto di dibattito pubblico da oltre 30 anni. Il piano attuativo è stato il primo ad essere approvato tra le aree oggetto di recupero nel centro urbano e – negli scorsi anni – è stato modificato dal Consiglio almeno due volte, senza che ciò abbia provocato effetti concreti. Questa volta che cosa è cambiato per diventare credibile? «Il fatto che oltre alla società Structurae a chiedere la proroga è anche la società PAC 2000, che –rileva Francesco Fratellini, assessore all’urbanistica (foto) – per bocca dei suoi dirigenti si dice concretamente interessata all’investimento commerciale previsto in questa area». I vari tentativi finora non hanno avuto successo per evidente difficoltà del mercato edilizio-abitativo e immobiliare. Ora, potrebbe essere decisivo il progetto di un nuovo centro commerciale.

 103 Visite totali,  3 Visite odierne

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.