Annunciato il programma della manifestazione Quattro serate con i rituali religiosi e teatrali
BASTIA UMBRA Il Palio San Michele non si ferma, ma nell’edizione 2020 non ci sono le manifestazioni competitive che non potranno svolgersi per evitare assembramenti. Alla festa non si rinuncia perché l’Ente e i Rioni non intendono lasciare neanche quest’anno una pagina bianca. Non bastano la pandemia e il rischio contagi a frenare la frenesia del Palio. Si può rinunciare alle forme che non garantiscono dal rischio Covid–19, ma non alla festa e allo spirito di comunità. «Sarà una veste nuova, concentrata in 4 serate – sottolinea Federica Moretti (nella foto), presidente dell’Ente che organizza il Palio – che pur diverse dalla consuetudine rispettano lo spirito di questa grande manifestazione che ha profonde radici nella storia e nella vita della città. Questa scelta è stata oggetto di confronto ed è la conclusione di una vasta consultazione. Si tratta di una passione irrefrenabile che ha evidenziato ancora una volta tutti i principi che hanno dato vita a questa splendida manifestazione». Sabato 26 settembre la cerimonia di apertura con la benedizione degli Stendardi e Mantelli dei rionali.Domenica lo spettacolo teatrale «Siamo Colore», portato in scena dai 4 rioni, che sarà replicato anche lunedì 28 settembre. Martedì Festa del Patrono San Michele con le tradizionali cerimonie religiose. Tra le novità da segnalare l’ingresso nel Consiglio direttivo dell’Ente dell’ex sindaco Stefano Ansideri nominato dalla Presidente Donatella Tesei in rappresentanza della Regione Umbria.

 130 Visite totali,  1 Visite odierne

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.