IL CASO

BASTIA UMBRA Denunciate quattro persone per furto di energia elettrica. Ad accertare il furto sono stati i carabinieri della sta zione di Bastia Umbra agli ordini della compagnia di Assisi di retta dal tenente colonnello Marco Vetrulli. I quattro si erano allacciati abusivamente alla rete elettrica pubblica.
Nel corso dell’operazione i militari hanno rinvenuto su un palo della rete elettrica un contatore non fornito dall’ente pro prietario e privo di matricola. Direttamente dalla rete pubblica, forniva abusivamente energia elettrica alle persone de nunciate. Solo il tempestivo in tervento dei militari ha permesso l’immediato sequestro del contatore abusivo e l’interruzione dell’azione illegale. Contestualmente il personale tecnico ha provveduto a mettere in sicurezza l’intero impianto ripristinando il normale funzionamento della linea elettrica.
Nel 2018 a Bettona si è verificato un episodio analogo. In quell’occasione era stata denunciata una coppia che, dal 2009, bypassava il contatore elettrico, riuscendo a consumare circa 15.000 euro di energia.
Ad insospettire i militari furono i bassi consumi dei due. Gi accertamenti condotti con i tecnici della rete di distribuzione consentirono di trovare il punto in cui era stato tranciato il filo elettrico, a monte del contatore, per allacciarvi tutta l’abitazione. I militari estesero nell’occasione i controlli anche alla rete idrica rilevando che il contatore era stato smontato e montato in senso inverso col risultato di far diminuire i consumi. Se si sta subendo un furto di energia elettrica, bisogna pri ma di tutto comunicarlo all’ente che eroga la corrente.
Dopo opportuni controlli e verifiche, e una volta appurato il reato, è possibile denunciare il furto alle Autorità competenti.
Massimiliano Camilletti

 349 Visite totali,  1 Visite odierne

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.