Daniela Brunelli fa il punto della situazione: «Analizzando i dati, finora premiato il nostro impegno»
BASTIA UMBRA Si va avanti con la preoccupazione per il coronavirus che cresce anche nelle scuole aperte da un mese. La riapertura è stata possibile grazie ad un grande impegno organizzativo, finalizzato a rendere sicure tutte le scuole. «Avevamo ragione a preoccuparci e quindi a lavorare senza risparmiarci sin dall’estate in modo di arrivare a settembre pronti a dare risposte positive – rileva l’assessore alle politiche scolastiche Daniela Brunelli (foto) –.Spettano a noi le scelte organizzative per dare sicurezza agli studenti e alle loro famiglie. Finora, i risultati premiano il nostro impegno con i contagi sotto controllo e l’attività didattica delle scuole che va avanti con continuità. Ad oggi sono 4 le classi chiuse per contagi e due sezioni dell’asilo nido. La media dei positivi nelle scuole è in linea con l’andamento medio regionale e nazionale. Il risultato è stato raggiunto con il lavoro garantito dal Comune con la piena collaborazione dei dirigenti scolastici e delle famiglie». Settori molto esposti sono le mense scolastiche e i trasporti. «Le modalità organizzative nell’uso delle mense hanno garantito nella gran parte dei casi che il pasto venisse consumato nelle aule, con l’eccezione di Ospedalicchio e XXV Aprile dove gli spazi sono sufficientemente ampi per utilizzare i refettori. I trasporti sono garantiti in sicurezza, avendo potuto impiegare un maggior numero di autobus. Ora con il Piedibus, partito ieri, aumentano i margini di sicurezza». M. Stangoni

 108 Visite totali,  7 Visite odierne

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.