BASTIA UMBRA I lavori di ristrutturazione e messa in sicurezza del Municipio stanno volgendo al termine. Anche l’esterno è stato soggetto ad un radicale restyling  sia dal punto di vista estetico-architettonico che per le criticità delle piante attuali che ha comportato l’abbattimento di tutte con una sostituzione di nuove essenze più adatte al contesto.  Non è stata una scelta superficiale né affrettata, frutto invece di una decisione ponderata sostenuta dalla relazione dei progettisti e dall’agronomo incaricato. Constatati lo stato di ammaloramento delle radici di due  magnolie – i cui apparati radicali riportavano delle evidenti ferite – la posizione della terza magnolia troppo a ridosso del lato nord dell’edificio, l’eccessiva crescita del cedro del Libano e degli arbusti di alloro, la Commissione  Comunale Qualità Architettonica e Paesaggio ha autorizzato la rimozione delle piante presenti sostituendole con essenze più adeguate al contesto e allo spazio, con un apparato radicale contenuto.  Ogni specie di piante infatti ha caratteristiche differenti e consone a luoghi e spazi. 

Le piante abbattute saranno sostituite con essenze più contenute, adatte al luogo e alla posizione. Al loro posto verranno piantumati degli aceri, dei cespugli di rose e dove c’erano gli arbusti di alloro saranno riposizionati dei cespugli sempre di alloro, il tutto a basso sviluppo così da ridare massima visibilità al Municipio e non pregiudicare nel tempo la vita stessa delle piante e della pavimentazione. 

La Commissione Comunale Qualità Architettonica e Paesaggio inoltre ha condiviso la proposta di  impiantare 12 alberi  sul territorio: 4  nei giardini di Via Marconi; 6 nel verde di via Gemelli Baldoni; 1  in via Maiorana;  1  in via San  Rocco.

 385 Visite totali,  1 Visite odierne

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.