Ex Officine Franchi

BASTIA UMBRA Si è chiuso positivamente il bilancio del secondo anno di attività della cooperativa Carpenterie metalliche umbre, nata per volere degli ex dipendenti delle storiche Officine Franchi e grazie al supporto di Confcooperative e degli strumenti finanziari e creditizi della cooperazione: Fondosviluppo, Cfi, Cooperfidi Italia, Bcc Centro, Bcc Spello e Bettona e Banca Etica. Per il presidente della cooperativa, l’ingegnere Paolo Rossi Rossini, “il nome delle cooperativa Cmu, il nostro saper fare e la nostra affidabilità si stanno affermando a livello nazionale tanto da poter ben dire che saremo pronti per cogliere le opportunità del Recovery Plan, che dispiegherà una buona fetta delle risorse per il completamento, la manutenzione e l’ammodernamento delle infrastrutture viarie nazionali”. La cooperativa è nata per volere di nove ex dipendenti e nel 2020 ha dato lavoro mediamente a 23 persone tra operai, progettisti e impiegati. Il 2020 è stato un anno significativo nel processo di start up anche per il fatto che la cooperativa ha acquistato dalla procedura fallimentare il patrimonio produttivo aziendale, che era stato oggetto di affitto in fase di avvio del progetto. Nel luglio 2020 l’assemblea elettiva si è svolta nello stabilimento alla presenza della presidente della Regione, Donatella Tesei.
F.P.

 195 Visite totali,  1 Visite odierne

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.