Malviventi senza più freni in tutta la provincia: aggredito un imprenditore. Alla fine il ladro, armato, è stato fermato
BASTIA UMBRA Aveva appena derubato e picchiato imprenditore di Bastia Umbra, un tunisino di 33 anni in fuga, braccato e poi arrestato dai carabinieri. L’episodio risale al tardo pomeriggio di giovedì, quando alle 19,30 una donna ha segnalato al 112 un uomo che con fare sospetto si aggirava tra le auto di un parcheggio. Subito dopo anche un uomo, imprenditore, chiedeva aiuto tramite il 112 in quanto aggredito dal ladro che aveva sorpreso a rubare nella propria auto. Da Assisi il comandante tenente colonnello Marco Vetrulli ha fatto confluire tutte le pattuglie presenti in zona. L’equipaggio del pronto intervento ha raggiunto per primo l’imprenditore, che era in preda al panico e sanguinante per le ferite dell’aggressione. L’uomo ha potuto segnalare la direzione del fuggitivo di cui ha dato una sommaria descrizione. I militari hanno individuato l’uomo in fuga, che alla vista della Gazzella si è disfatto delle refurtiva gettandola a terra e ha cercato di allontanarsi. I militari però lo hanno circondato e, sia pure con difficoltà, lo hanno bloccato. Il tunisino, con numerosi precedenti per immigrazione, reati contro il patrimonio e spaccio, era armato di due taglierini di grosse dimensioni: arrestato e condotto al carcere di Capanne in attesa di convalida. Il bottino, cospicuo e recuperato, è probabile frutto di più colpi.

 244 Visite totali,  1 Visite odierne

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.