COMUNICATO STAMPA

BASTIA UMBRA – “Un’amministrazione arrogante nella cattedra del consiglio comunale”. E’ il commento dei consiglieri del Gruppo Lega Catia Degli Esposti e Jessica Migliorati in merito alla seduta del consiglio comunale per l’approvazione del bilancio preventivo anni 2021 – 2023 che si è svolto giovedì sera. Un appuntamento importante, dove tutta la programmazione dell’ente locale viene attenzionata, dove l’amministrazione illustra cosa intende fare e che chiaramente porta
anche alla riflessione di quello che è stato fatto.“Come è nostro dovere – spiega il Gruppo Lega – ci andiamo preparati, leggendo gli atti che ci consentono di esprimere la nostra opinione e le nostre riflessioni. Seppur vi fossero temi importanti ciò che è emerso in modo preponderante è stata l’arroganza di questa amministrazione che più volte è intervenuta quasi per impedirci di parlare, con un sindaco che alza la voce per redarguire le nostre riflessioni a suo dire “fuori
tema” in una serata in cui si ha la possibilità di esprimerci sull’intera attività amministrativa. Il primo cittadino è convinto di gestire l’assise come se fossimo gli alunni della sua scuola e più volte nel corso del consiglio ha utilizzato termini come armonia, anima, opportunità, buon senso per descrivere il modus operandi di questa amministrazione. Anche nella circostanza in cui è stata costretta a difendere il comportamento del suo assessore ai lavori pubblici che non sapendo argomentare sui temi importanti che lo riguardano e che ci presenta come una vera cantilena,continua a scusare riferimenti e offese personali in modo veramente deplorevole.
Un sindaco che nel suo tentativo di difesa non si rende conto, o forse si, di mettere in discussione anche l’operato di Ansideri che tanto l’ha sostenuta.
Una seduta molto pesante – proseguono i consiglieri della Lega – rispetto alla quale ci permettiamo di fare due considerazioni in relazione ai contenuti che avrebbero dovuto essere l’argomento essenziale della seduta.Un bilancio di parte corrente molto prudente a causa sicuramente del Covid, ma con delle scelte di riorganizzazione del personale tanto annunciate a fine settembre e poi disattese, giustificate dall’allungamento dei tempi di riconsegna dell’edificio comunale (agli atti dei documenti della serata riconsegna prevista il 31 gennaio superata da una proroga concessa dieci giorni fa al 28 febbraio e non al 31 maggio).Un piano delle opere pubbliche in cui sono stati inseriti anche i sogni, ma rispetto ai quali l’amministrazione non sa indicare una priorità ma piuttosto un adeguarsi a quello che accadrà.
Una nota sull’emendamento che ha consentito all’amministrazione l’utilizzo di risorse derivanti dall’avanzo di bilancio, reso possibile da un intervento legislativo recentissimo, che ha avuto come conseguenza quello di non aumentare le tariffe delle mense scolastiche. In merito a questo punto non vi era motivo che giustificasse un opposizione. Il gruppo della Lega – concludono i consiglieri – continuerà il suo impegno amministrativo nel ruolo in cui è collocata di opposizione ma
con buon senso, attenzione, ascolto dei cittadini , controllo e spirito di asserzione come la recente proposta di mettere online la possibilità
di ricerca dei titoli abilitativi per dare una mano ai professionisti e velocizzare gli adempimenti connessi all’utilizzo del Superbonus 110 %”.

Bastia Umbra, 30 gennaio 2021

 319 Visite totali,  2 Visite odierne

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.