Morto per Covid il brigadiere capo. Aveva 56 anni, sgomento ad Assisi e Bastia Umbra.
Il ministro Guerini: «Una vita dedicata al dovere»
ASSISI L’Arma dei carabinieri piange la sua ventunesima vittima per Covid: è il brigadiere capo qualifica speciale Fiorenzo Meccariello, addetto alla centrale operativa della Compagnia carabinieri di Assisi. Aveva 56 anni e si è spento nella serata di venerdì per l’aggravamento del quadro clinico, a seguito di infezione da coronavirus. Il militare, originario di Foligno, entrato nell’Arma nel 1983, ha prestato servizio al reparto comando della Legione Carabinieri Umbria, in due stazioni della stessa regione, alle centrali operative delle compagnie carabinieri di Todi, Perugia, del comando provinciale di Perugia e dal 2012 alla centrale operativa di Assisi. Condoglianze sono state espresse dal Ministro della Difesa Lorenzo Guerini. «So che il brigadiere Fiorenzo Meccariello ha dedicato la sua vita al dovere, all’uniforme che indossava con orgoglio – ha detto il Ministro Guerini – La mia commossa gratitudine, in una prova tanto difficile per tutti i cittadini, per tutte le Forze Armate, va in special modo all’Arma dei Carabinieri». «Il comandante generale e tutta l’Arma si stringono compatti intorno alla moglie e in particolare ai due figli – così una nota dei Carabinieri –. Una vita dedicata al dovere, all’Istituzione e soprattutto ai cittadini». Cordoglio «per la scomparsa di un servitore dello Stato, molto conosciuto e stimato», anche dai Comuni di Assisi e Bastia Umbra, dove viveva. «La nostra comunità è addolorata per una tragedia che lascia senza parole – ha affermato il sindaco di Assisi Stefania Proietti – e ci fa sprofondare ancora di più nella costernazione per un’altra vita sacrificata e per l’impotenza di fronte a un virus che non lascia scampo. Vogliamo esprimere un sentimento di sincera partecipazione al dolore e di vicinanza alla famiglia, alla moglie e ai suoi ragazzi che da oggi sono privati della presenza del loro congiunto, e lo stesso sentimento lo vogliamo rivolgere ai suoi colleghi che sono veramente molto dispiaciuti per la scomparsa di un militare con cui hanno condiviso tante operazioni e tanti momenti di vita quotidiana». Anche Paola Lungarotti, sindaco di Bastia Umbra, ha espresso il suo cordoglio alla famiglia e all’Arma. «Ho conosciuto personalmente Meccariello in veste di genitore, durante il mio periodo di dirigenza all’Istituto Comprensivo Bastia1 – ha sottolineato il sindaco Lungarotti -. Impegnato professionalmente, civilmente, un uomo dell’Arma. Il suo impegno profuso per la scuola, un uomo sempre attivo, faceva parte del comitato che organizzò il primo Festival della Scuola: non potrò mai dimenticare l’entusiasmo e il successo di quella prima edizione». «Il Covid19 lo ha portato via, ma non ha spezzato il legame con tutti noi. Con affetto, rivolgiamo il nostro abbraccio ai suoi cari. Ciao
Fiorenzo» è invece il pensiero dei commilitoni.

Maurizio Baglioni

 130 Visite totali,  1 Visite odierne

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.