Il riconoscimento consegnato pure alle volontarie di quattro associazioni
BASTIA UMBRA E’ stata finalmente consegnata a Paola Mela, imprenditrice della Moda, la Mimosa d’Oro 2020. Il rinvio è dovuto all’impossibilita di consegnarlo nel 2020 nel corso della prima settimana di lockdown per coronavirus. Domenica scorsa nell’ambito delle manifestazioni per la Giornata della Donna l’impegno è stato onorato e il premio, assegnato dal Tavolo comunale Pari Opportunità, è stato consegnato all’imprenditrice dal sindaco Paola Lungarotti. Paola Mela è una donna con forti radici locali, da anni presidente della sezione Bastia e Bettona della Confartigianato. Un esempio di intraprendenza e creatività che si è formata da giovanissima, subito dopo la scuola iniziando come segretaria di un’azienda monegasca. «Era la fine degli anni ’70 quando mi fu data questa possibilità – ricorda Paola –.Poi, nel 1988 ho aperto la mia azienda nei locali della mia famiglia a San Lorenzo, dove mio padre gestiva il bar». Le crisi degli ultimi 40 anni non hanno scalfito la solidità della sua azienda e oggi è pronta a ripartire dopo la pandemia. «Il coronavirus ha effetti negativi su molte realtà – sottolinea Paola Mela -, ma chi come noi resiste al calo delle vendite potrà ripartire, purché la pandemia passi nei prossimi mesi. E’ l’ennesima sfida alla quale non mi sottraggo». Il premio Mimosa d’oro è stato assegnato anche alle volontarie di quattro associazioni. Si tratta dell’Agesci Gruppo Scout Bastia 1; le sezioni locali della Croce Bianca e della Croce Rossa Comitato e il Gruppo comunale della Prociv.

 158 Visite totali,  2 Visite odierne

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.