La segnalazione è stata fatta a municipale e polizia. Durante i controlli è emerso che la donna, già ricercata da tempo, doveva scontare sette anni di carcere

Collaborazione Il grazie di sindaco e assessore alle forze dell’ordine

BASTIA UMBRA Adescava gli anziani al mercato di Bastia, arrestata 40enne. La donna, come hanno scoperto venerdì mattina gli agenti della polizia locale di Bastia Umbra in collaborazione con la polizia di Stato del commissariato di Assisi, deve infatti scontare sette anni di carcere. Gli agenti della municipale, al seguito del maggiore Carla Menghella, e della polizia di Stato assisana, diretta dal vicequestore aggiunto Francesca Domenica Di Luca, hanno fermato la donna romena mentre era al mercato con un’amica: la 40enne era stata segnalata perché notata mentre adescava gli anziani frequentatori del mercato bastiolo. Municipale e polizia si sono coordinati e, durante un controllo, sono stati scoperti i reati a carico della 40enne. La volante ha accompagnato la signora in commissariato per le operazioni di identificazione, foto segnalamento e il successivo arresto: a Capanne dovrà scontare sette anni. “L’operazione di venerdì – si legge in una nota della questura – sottolinea la grande collaborazione che esiste tra la polizia di Stato e il corpo della polizia locale di Bastia Umbra. Grande soddisfazione è stata espressa da parte del dirigente del commissariato di Assisi e dal comandante la polizia locale di Bastia Umbra, ove anche in questa operazione la sinergia si è rivelata essere efficacissima per assicurare alla giustizia una persona ricercata”. Alle due forze dell’ordine i complimenti del sindaco Paola Lungarotti e dell’assessore Valeria Morettini, con delega alle politiche di sicurezza urbana e viabilità.
F.P.

 67 Visite totali,  2 Visite odierne

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.