Bastia Umbra: è iniziata la campagna di sensibilizzazione

BASTIA UMBRA La violenza sulle donne è un problema molto serio e diffuso. Per contrastare questo fenomeno è partita la campagna di informazione e sensibilizzazione dell’amministrazione comunale che opera attraverso l’ufficio servizi sociali, in collaborazione con il Punto di ascolto antiviolenza Zona sociale 3 e con il supporto della Rete antiviolenza di Bastia Umbra. L’idea è dare informazioni inserendo sugli scontrini fiscali la frase: ‘Se sei vittima di stalking o violenza chiama il 1522’. «Siamo partiti con le due farmacie comunali che con grande sensibilità hanno attivato la campagna – sottolinea Daniela Brunelli, assessore alle politiche sociali -. Abbiamo ottenuto l’adesione anche delle farmacie private del territorio (Angelini, Costantini, San Francesco) che attiveranno l’iniziativa nei prossimi giorni. E’ nostra intenzione invitare commercianti e artigiani che in tal modo potranno contribuire a promuovere attenzione diffusa nei confronti delle donne per uscire dalla spirale della violenza con un semplice scontrino che diventerà testimone di una comunità chiamata a condividere azioni sostenibili». E’ un gesto che non costa nulla e potrebbe avere effetti molto positivi, sottolineano i promotori. La campagna degli scontrini è un modo discreto ed efficace per offrire una mano tesa alle donne, troppo spesso sole e indifese nella battaglia contro i soprusi
e la violenza.

 144 Visite totali,  2 Visite odierne

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.