Ragazzo urtato da un’auto in retromarcia, scoppia il caos E un teppista ha incendiato una porta del palasport
BASTIA UMBRA Rissa tra giovani in piazza Mazzini che si è conclusa con un contuso (sette giorni di prognosi), grazie all’intervento di tre pattuglie dei carabinieri e di una voltante della Polizia di Stato. E’ accaduto nella notte di sabato scorso, mentre nel tardo pomeriggio uno sconosciuto ha appiccato il fuoco su materiale di coibentazione adiacente alla porta secondaria d’ingresso al Palazzetto dello sport di viale Giontella. Le fiamme sono state spente dai ragazzi della squadra di basket intervenuti subito dopo aver notato del fumo all’interno della struttura, dove erano impegnati ad allenarsi. Due episodi di poco conto, ma che sono anche segnali preoccupanti coincidendo con la ripresa di attività sociali. Il tentativo d’incendio forse è l’ennesimo atto vandalico su una struttura molto frequentata dai giovani. La rissa in piazza scatenata intorno alle 22 a seguito dell’investimento di un’auto in retromarcia che ha colpito
un ragazzo seduto sulla gradinata della chiesa. Lo scontro ha infiammato due gruppi di giovani, anche ragazze, in piazza per la prima volta dopo molti mesi. Bene l’intervento di carabinieri e polizia, sarebbe auspicabile però la presenza di polizia locale o vigilanti per scoraggiare ragazzi troppo suscettibili. Basterebbe che l’amministrazione comunale replicasse le disposizioni adottate anche di recente per evitare assembramenti e violazioni della pandemia. m.s.

 347 Visite totali,  3 Visite odierne

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.