Bastia Umbra, il Comune contrasta anche l’accattonaggio

BASTIA UMBRA La sicurezza pubblica è un problema molto sentito che, con l’arrivo del gran caldo e con le riaperture, diventa fattore determinante per la qualità di vita. «Stiamo utilizzando la vigilanza privata – ricorda Valeria Morettini, assessore alla Polizia locale – in ogni circostanza che prevede una presenza importante di cittadini, come il mercato settimanale degli ambulanti del venerdì». La preoccupazione di tanti è rivolta soprattutto ai luoghi di ritrovo come parchi e giardini e per il centro storico nelle setate del fine settimana. «Oltre alla vigilanza privata – sottolinea l’assessore – soprattutto per le serate pensiamo di utilizzare gli agenti della polizia locale perché pattuglino le zone più a rischio. E’ un lavoro straordinario che chiediamo ai vigili per scoraggiare ogni eccesso». I rumori sono un altro problema serio. «L’eccesso di rumori di ciclomotori e moto è già un fenomeno evidente – rileva la dottoressa Morettini -. Considerate le difficoltà di controlli con strumenti ordinari, ho in animo di chiedere alla Motorizzazione Civile di Perugia dei fonometri in uso alla Polizia locale. Presto affronteremo il problema rumori in modo concreto». Intanto, il circolo Fratelli d’Italia plaude alla decisione del Consiglio comunale che, modificando il regolamento di Polizia urbana, ha introdotto il Daspo urbano, strumento essenziale a scoraggiare fenomeni di bivacco, accattonaggio e vendite abusive. m.s.

 244 Visite totali,  2 Visite odierne

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.