Questa mattina la Biblioteca comunale di Bastia Umbra ha ricevuto la visita di Alessandra La Volpe, figlia di Alberto La Volpe, ex Sindaco di Bastia Umbra al quale la Biblioteca è intitolata.
Una visita molto gradita, quella di Alessandra e del figlio Max, accolti dal Sindaco Paola Lungarotti e dalle bibliotecarie, con l’Assessore Daniela Brunelli e la responsabile del Settore Cultura, d.ssa Lorella Capezzali.
La Biblioteca è stata intitolata ad Alberto La Volpe nel 2017 con una cerimonia ufficiale voluta dall’allora Sindaco Stefano Ansideri in occasione del 45esimo anniversario dalla fondazione della Biblioteca Comunale per ricordare la figura di Alberto La Volpe, Sindaco di Bastia Umbra dal 1970 al 1980, che nel corso di due mandati amministrativi ha prestato grande attenzione ai giovani e alle attività culturali.
Nel 1972 per sua volontà fu istituita la Biblioteca Comunale, allora ubicata nella centrale piazza Mazzini.
Attualmente ubicata in Viale Umbra, la Biblioteca vanta un patrimonio librario di oltre 40.000 volumi, ha all’attivo una media di 75 utenti al giorno è ed fulcro delle principali iniziative culturali della città.
Da parte dell’Amministrazione Comunale sono stati donati alla famiglia in visita un ricordo dell’inaugurazione del Municipio restaurato, palazzo che ha visto la figura di Alberto La Volpe presiedere gli scranni del Consiglio Comunale e il libro “150 anni di elezioni comunali a Bastia. Personaggi, politica, vicende (1860-2009)”, scritto da Antonio Mencarelli. A sua volta, la signora Alessandra ha voluto donare alla Biblioteca Comunale due libri di cui suo padre è stato coautore.

Bastia Umbra, 23 Luglio 2021 Ufficio Stampa del Sindaco

 231 Visite totali,  2 Visite odierne

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.