SALTO CON L’ASTA
PERUGIA L’atletica umbra festeggia un nuovo record grazie ai 4 metri e 32 centimetri del salto con l’asta stabilito da Alessandra Lazzari stracciando il vecchio primato regionale di ben 7 centimetri. Il mese scorso lo avrà passato davanti alla televisione a cercare ispirazione ed idee guardando la gara di salto con l’asta alle Olimpiadi di Tokyo, ma non con la sola ispirazione si battono i record e quello caduto pochi giorni fa sulla pista di Chiari testimonia come dietro il 4.32 di Alessandra Lazzari ci sia anche molto lavoro e disciplina. Il record regionale era già suo ma non è cosa da tutti i giorni vederlo ritoccare per ben due volte in una giornata. L’atleta dell’Arcs Cus Perugia si è superata nella gara internazionale di Chiari dove tra le avversarie c’era anche Elisa Molinarolo, una delle italiane reduci dalle Olimpiadi giapponesi. Proprio quest’ultima è stata la vincitrice di giornata con 4.47 al primo tentativo. Molinarolo si era guadagnato l’ultimo biglietto buono per le Olimpiadi saltando la misura di 4.55. Al secondo posto nel meeting di Chiari è arrivata la svizzera Pascale Stocklin con la stessa altezza di 4.47 raggiunta però al secondo tentativo. Terza l’atleta di Bastia Umbra Alessandra Lazzari che nel corso del suo programma si è dimostrata capace di aprirsi nuovi orizzonti, grazie ad un forte temperamento. Prima infatti ha superato 4.12 al terzo tentativo e stessa sorte è toccata all’asticella a 4.22 e 4.27. Lucidità e freddezza che l’hanno accompagnata nel suo percorso ed indispensabili per agguantare il nuovo record. La misura di 4.27 infatti era già superiore ai 4.25 del suo precedente record. Poi però è tornata in pista a 4.32 ed ha superato anche quest’ostacolo al secondo tentativo. L’atleta umbra, classe 1991, ha provato anche tre salti a 4.37 senza riuscire a superare indenne l’asticella. Quello di Alessandra Lazzari è un record che spinge ancora più in su le possibilità della ragazza umbra, entrata adesso al 92esimo posto tra le performance annuali di specialità e le da spinta anche in vista di un finale di stagione che potrebbe regalare nuove soddisfazioni.
Gianni Agostinelli

 875 Visite totali

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.