Il presidente di Umbriafiere: «Manifestazioni come queste devono essere in presenza»

BASTIA UMBRA Agricoltura e zootecnia si danno appuntamento all’Antemprima di Agriumbria dal 17 al 19 settembre all’Umbriafiere che quest’anno riparte con la 52ª edizione, saltata nel 2020 a causa del Covid-19. La presentazione ufficiale della Fiera di è tenuta nella Capitale a Palazzo Rospigliosi, sede di Coldiretti e dell’Associazione italiana allevatori. Al centro fieristico di Bastia Umbra si svolgerà un’edizione speciale, l’anteprima di quella del 2022 con le date già fissate, dall’1 al 3 aprile. «L’edizione speciale, che si tiene eccezionalmente a settembre, non vuole guardare indietro a ciò che non è stato, ma si proietta al futuro come anticipazione dell’edizione 2022 – ha dichiarato Lazzaro Bogliari, presidente di Umbriafiere Spa – Siamo convinti della necessità e del valore delle manifestazioni in presenza, con la certezza che la sinergia tra organizzatore ed espositore possa esprimere il meglio dell’offerta tecnologica e commerciale». La superficie espositiva utilizzata è la stessa di sempre con in più la presenza di 50 nuovi espositori. Tra zootecnia sostenibile, meccanizzazione e partnership di grande livello ad Agriumbria sarà ancor più evidente il valore del comparto zootecnico in fiera grazie alla collaborazione dell’Associazione Italiana Allevatori. Tra le caratteristiche di questa Mostra-Mercato Agriumbria confermerà il suo ruolo di Osservatorio sulle carni di qualità.

 43 Visite totali,  3 Visite odierne

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.