BASTIA UMBRA – La patente gli era stata revocata, ma gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Assisi, in zona Bastiola, lo hanno trovato alla guida di un tir e per giunta procedeva a velocità sostenuta effettuando pericolosi sorpassi: autocarro sottoposto a fermo amministrativo e multa da 5.100 euro. Una nuova vicenda inquietante, perché dimostra ancora una volta come sulle nostre strade ci siano vere mine vaganti.Stavolta si tratta di un italiano di 52 anni che, fermato alla fine dai poliziotti, alla richiesta di esibire la patente ha candidamente detto di averla dimenticata a casa. Gli accertamenti condotti dai poliziotti hanno però detto un’altra cosa e hanno in effetti permesso di verificare che l’uomo, con a carico precedenti di polizia per reati contro la persona e il patrimonio, aveva la patente revocata e circolava indisturbato alla guida del tir. Al termine dei controlli, gli agenti del Commissariato di Assisi hanno sottoposto l’autocarro a fermo amministrativo e hanno elevato al conducente una sanzione pecuniaria di 5.100 euro per guida con patente revocata.Una

 93 Visite totali

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.