Il proprietario del ciclomotore aveva pagato le riparazioni senza riavere il mezzo. All’ennesima richiesta era stato colpito dall’artigiano

Indagini Sono state condotte dagli agenti del commissariato

BASTIA UMBRA Ha uno strascico con denuncia la lite dal meccanico avvenuta a marzo a Bastia. L’artigiano è stato denunciato per i reati di truffa e lesioni personali. La polizia di stato del commissariato di Assisi, guidato dal vicequestore aggiunto Francesca Domenica Di Luca, era intervenuta per calmare gli animi in un’officina a Bastia Umbra dopo una lite scoppiata tra meccanico e cliente. Nello specifico il giovane aveva spiegato agli agenti che il titolare dell’officina, un italiano di 24 anni al quale aveva affidato il ciclomotore per una riparazione, non glielo aveva ancora restituito. Alla sua ulteriore richiesta di rientrare in possesso del mezzo, il meccanico aveva iniziato a colpirlo. La vittima, sempre cittadino italiano, una volta ricevute le cure mediche dai sanitari del complesso ospedaliero di Assisi, ha raccontato agli agenti che la vicenda andava avanti dallo scorso agosto e che più volte aveva versato i soldi necessari per alcune riparazioni, senza mai riottenere il motorino. All’ennesima richiesta, il giovane si era visto aggredire dal 24enne al punto da richiedere l’intervento della polizia. Gli agenti dopo aver tutti gli accertamenti del caso, hanno deferito l’aggressore all’autorità giudiziaria per i reati di truffa e lesioni personali.

F.P.

 76 Visite totali

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.