La frase detta dalla madre («Non puoi tornare alle 8 di mattina») ha scatenato la reazione della ragazza

SPOLETO Una fuga, lunghe ore di apprensione per una madre. Alla fine la cosa si è risolta e l’angoscia è finita.Si era presentata negli uffici della Questura di Perugia per segnalare l’allontanamento della figlia. E qui, a seguito della richiesta d’aiuto, gli agenti della Polizia di Stato hanno immediatamente attivato le ricerche, riuscendo a rintracciare la ragazza a casa di un’amica alla quale aveva chiesto ospitalità. La donna, infatti, visibilmente preoccupata, aveva spiegato agli agenti di avere avuto una discussione con la figlia perché, dopo essere andata ad una festa con le amiche, era rientrata a casa alle 8 del mattino.La donna ha raccontato che, in seguito al litigio, la figlia si era allontanata facendo perdere le sue tracce, non rispondendo più al telefono. Non essendo tornata a casa quella notte, la madre aveva chiesto aiuto alla Polizia di Stato. Dopo poco tempo, i poliziotti sono riusciti a rintracciare la ragazza a casa di un’amica a Bastia Umbra. Sentita la padrona di casa, ha riferito ai poliziotti che la giovane era ritornata a casa insieme alla figlia e le aveva dato ospitalità per la notte. Gli agenti hanno quindi accompagnato la ragazza negli uffici del Commissariato di Assisi dove c’era la madre ad attenderla.

 197 Visite totali

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.