Palio de San Michele 2022 Bastia Umbra dal 19 al 29 settembre

COMUNICATO STAMPA

Per commemorare il 60° anniversario del Palio de San Michele, l’Ente Palio ha chiesto aiuto agli artisti di street art Luca Bartolucci e Matteo Fronduti che hanno ideato e realizzato il progetto “Forme uniche della continuità del Palio”, un bellissimo murales che rimarrà nel cuore dei cittadini bastioli.

I colori del Palio vivranno per sempre tra le mura del centro storico di Bastia Umbra grazie al lavoro di due grandissimi artisti di street art: Luca Bartolucci e Matteo Fronduti.

Come è nato il progetto “Forme uniche della continuità nel Palio”

“Ridurre il Palio de San Michele, i 60 anni della sua storia, a una sfida tra i 4 rioni è riduttivo. Solo i veri rionali sanno tutto il turbinio di emozioni che la festa riesce a scaturire. Gioia, ansia, frenesia, delusione sono solo alcune delle macroaree sensitive che possiamo individuare. In più dobbiamo tenere in considerazione l’aspetto personale: proprio su questo aspetto le emozioni si trasformano e assumono sfumature e tratti unici per ogni singolo individuo che vive la festa. Quindi possiamo dare una risposta? Si… ma ogni risposta sarà diversa da persona a persona. L’idea è nata proprio da questo spunto di riflessione. Cercare d’interpretare visivamente tutto questo insieme di emozioni e sensazioni, ci ha portato a un punto chiave: i rioni sono la base di partenza. Sia dal punto di vista aggregativo dei singoli individui rionali che come “figure istituzionali” per la città di Bastia. Dal singolo rione parte tutto. Sopra di esso si costruiscono architetture dalle diverse sfaccettature che vanno dalla partecipazione per il fine della sfilata/giochi/lizza a progetti più grandi che esulano il mese di Settembre. Il rione va comunque visto come insieme di tutti i rionali che, con le competenze ed energie, permettono la riuscita di tutto questo.”

In cosa consiste l’opera?
“Il colore e il simbolo del rione sono stati la base per una serie di interventi pittorici che simboleggiano tutta l’energia e la passione che i rionali riversano nel proprio rione e nel Palio de San Michele. Attraverso i 4 colori, in diverse sfumature di tono, abbiamo modificato il simbolo istituzionale del rione enfatizzandone le forme. Gli stessi sono andati poi a toccarsi ed hanno “scavallato i confini” come simbolo della cooperazione che nel corso di questi 60 anni la manifestazione è riuscita a creare.”

Con queste parole gli artisti Luca Bartolucci e Matteo Fronduti hanno descritto l’idea dell’opera che è stata realizzata nel cuore del centro storico di Bastia Umbra, proprio nel vicolo vicino alla sede dell’Ente Palio.

Federica Moretti, Presidente dell’Ente Palio, ringrazia a sua volta gli artisti per lo splendido lavoro.

“Per commemorare i 60 anni di Palio volevamo lasciare il segno con qualcosa di tangibile per la città quindi abbiamo chiesto aiuto a Luca e Matteo che hanno accolto con grande entusiasmo l’iniziativa, ideando e realizzando il progetto” Forme uniche della continuità nel Palio”. Al di là dell’indiscusso valore artistico, l’opera riqualifica in maniera determinante anche il vicolo e quindi non possiamo far altro che ringraziarli. Ci teniamo infine a ringraziare anche David Lanzi, un altro artista che ha realizzato un murales dedicato al 60° in dei pannelli presso il Centro San Michele.”

 227 Visite totali

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.