Focus I mister delle grandi fanno le carte al campionato che scatta oggi. Grilli: “Spero di vincerlo io”. Del Bene (Ventinella): “L’uomo in più è… Cardinali”. Occhio alla Subasio

Sette “sorelle” si giocano la D: Bastia su tutte, poi Angelana e Cannara, il Petrignano conta sui big, quindi le sorprese… di sempre

di Tommaso Ricci e Leonello Carloni
PERUGIA – Spegnete la tv e alzate quella “roulotte” dal divano. Quest’anno c’è un’Eccellenza più interessante
che mai, con sette squadre  che se le giocano. Bastia su tutte, poi Angelana e Cannara,ma sentiamo come la pensano
i loro allenatori.
BASTIA Luca Grilli ha fatto breccia nei cuori di Bastia.Merito delle sue idee, del suo modo di stare in campo e fuori.
Merito del suo essere sincero con tutti, di non usare mai giri di parole per dire le cose che pensa. “Chi vince questo campionato? – si chiede e subito si risponde l’allenatore dei biancorosso, forse la squadra più attrezzata -Speriamo di vincerlo noi, in tutta onestà. Ma non fatemi fare i nomi perché, secondo me, siamo in quattro o cinque a potercela lottare: Angelana, Cannara, Subasio, Castel del Piano e Petrignano”. CANNARA E’ l’anno zero per Francesco Farsi. La sua personalissima prova del nove dopo il quadriennio da favola alla guida del Ventinella. A Cannara, ora, con la formazione rossoblù neopromossa, non nasconde le ambizioni perché la società gli ha messo a disposizione una squadra di prim’ordine. “Lamia favorita è il Bastia – spiega l’allenatore corcianese – perché ha in rosa giocatori di categoria e giovani interessanti. Subito dietro ai biancorossi metto l’Angelana e il Castel del Piano, una
squadra quest’ultima di cui si parla poco ma è molto interessante e soprattutto ben diretta dal mio amico fraterno
Fabrizio Ciucarelli”. ANGELANA Tutto pronto nella cittadina della Porziuncola per il via alla nuova stagione
a giallorossa. In panchina, c’è mister Stefano Cardinali: “Ho sposato un progetto importante. Mi ha colpito l’idea
di come all’Angelana si faccia calcio, come piace a me.Inizialmente la chiamata mi ha un po’ sorpreso, ora siamo
pronti a dare il massimo in ogni gara”. Sì, ma la domenda è chi vince il campionato.. “Non posso dirne solo una –
sorride Cardinali – ne vedo due in pole position: Bastia e Cannara. Si sono rinforzate tanto, punteranno al vertice,
poi sarà come sempre il campo a dare le giuste risposte”.
PETRIGNANO Stefano Falcone ha le idee abbastanza chiare su chi sarà la squadra da battere. “Una favorita su tutte?Dico il Bastia perché a mio avviso ha migliorato la rosa dello scorso anno con innesti come Porricelli, Pinazza e Fiorucci.Gioca un bel calcio e sono loro i favoriti numero uno. Una menzione però va fatta anche all’Angelana che con ogni probabilità sarà l’avversario principale del Bastia”.

CASTEL DEL PIANO Ma Fabrizio Ciucarelli, se dovesse scegliere una squadra che può vincere questo campionato,
che nome farebbe?“No, non mi azzardo in questi pronostici, – fa subito l’allenatore dei rossoblù perugini
-. Sicuramente c’è qualche squadra più attrezzata rispetto ad altre, però non faccio un solo nome perché non credo
ci sia una vera favorita. Posso dire che il Bastia, per i buoni acquisti fatti in estate, e l’Angelana che ha mantenuto
quasi completamente l’organico invariato sono forse un gradino sopra le altre pretendenti tra cui penso ci
siamo anche noi che possiamo dire la nostra e farci valere come l’anno passato.Ma staremo a vedere…”.
VENTINELLA Anche Giacomo Del Bene, come Luca Grilli, ha portato una bella ventata d’aria fresca in Eccellenza.
Lui, col suo Ventinella che da domani si rinforzerà col regista Alessio Ceccagnoli ex Trestina e con l’ex esterno
d’attacco della Primavera del Perugia, Federico Buzzi (1998), può essere la scheggia impazzita che sparigliale carte
lassù in zona play off. “Se devo dire un nome – spiega l’ex Pontevecchio e Lama -, dico che la favorita per la vittoria
finale è l’Angelana, perché lì c’è un tecnico come Stefano Cardinali che, oltre ad essere un grande amico e maestro,
è anche un tecnico di assoluto valore. Ma sono ripetitivo…”.SUBASIO Occhio, infine, alla Subasio di Marco Bonura
che ha già centrato un po’ a sorpresa la qualificazione alla semifinale di Coppa Italia e che ormai è società abituata,
nonostante la partentesi della scorsa stagione, a lottare per obiettivi importanti. “Vedo partire in poleposition l’Angelana, perchè riparte da una base solida.Poi è ben allenata da un bravo collega come Stefano Cardinali. Molte chance le hanno anche Bastia e Cannara,due formazioni molto solide e compatte”. Ma da ieri i bianconeri hanno un Gabriele Fondi in più lì davanti…Allora, buon campionato a tutti.
Hanno collaborato Stefano Berti Paolo Lupattelli Norma Judith Pagiotti

 855 Visite totali,  1 Visite odierne

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.