BASTIA UMBRA – LA SOLUZIONE del sottopasso ferroviario sull’Assisana tra Bastiola e Ospedalicchio indicata dal Pd nell’assemblea popolare una settimana fa ha suscitato la
replica di Forza Italia. Questa ipotesi indica per il sottopasso l’area a sud dell’attuale passaggio a livello automatico. I finanziamenti sono inutilizzati dal 2004, ricordano i forzisti,
per un importo di 4 milioni e mezzo di euro, provenienti dai fondi per i Comuni terremotati e affidati alla Regione Umbria che ha delegato la Provincia di Perugia con un finanziamento
suppletivo di 450mila euro per spese tecniche e di progettazione. IL PROGETTO del sottopasso a nord non è un’invenzione dell’attale Giunta comunale, ma la scelta di
un’assemblea pubblica ad Ospedalicchio nel 2004. In tal modo si realizzerebbe una nuova viabilità per collegasse la strada Assisana alla Perugia-Ancona. Oggi, sottolinea Forza Italia, è
un progetto realizzabile perché il pozzo del pubblico acquedotto non è più un ostacolo, in quanto viene dismesso. L’ipotesi a sud, invece, sarebbe irrealizzabile in quanto a ricade in
un’area sottoposta ai vincoli paesaggistici. I forzisti ricordano che dei ritardi sono responsabili Regione e Provincia.

 1,411 Visite totali

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.