Eccellenza L’ex attaccante del Sansepolcro torna in Umbria
Luca Bellucci ha firmato sabato con la società di Bartolucci
“Tasso e Francioni veri amici, sono a casa, faremo grandi cose”

BASTIA UMBRA – Dopo Cristian Silveri, il Bastia e il suo nuovo direttore sportivo Agostino Milioto, hanno centrato un altro colpo di mercato. E che colpo! Si tratta dell’eugubino Luca Bellucci, funambolico attaccante classe 1987 ma già con un curriculum calcistico esaltante alla spalle. Appena poche stagioni fa il suo palcoscenico è stato l’Ardenza di Livorno, la sua maglia quella amaranto il suo allenatore Leonardo Acori. Dalla prossima stagione lo stadio sarà il Comunale, la sua maglia biancorossa il suo allenatore Renzo Tasso. In questo intervallo di tempo fra Livorno e Bastia, ci sono state le parentesi di Gubbio e Manfredonia in Seconda divisione, Ponte-vecchio e Sansepolcro in serie D. Bellucci, perché ha scelto il Bastia? “Su questa scelta ha influito soprattutto l’amicizia che mi lega al tecnico Renzo Tasso, una persona eccezionale sotto tutti i punti di vista – spiega e conferma l’avvenuto accordo Bellucci-, oltre che un grande conoscitore di calcio. Poi una parte importante l’hanno avuta il presidente Bartolucci e il diesse Milioto, sono stati molto convincenti nell’illustrarmi i programmi e le ambizioni della società”. Con il suo arrivo la ‘colonia eugubina’ a Bastia si incrementa… “Infatti, anche questo aspetto è stato determinante. Tutti mi hanno parlato bene di Bastia e dell’ambiente che la circonda. Con Emanuele Francioni sono legato da un’amicizia di vecchia data. Insieme faremo grandi cose e con l’aiuto di tutta la squadra anche tanti gol, speriamo importanti e soprattutto pesanti”. L’arrivo di questo nuovo attaccante, ha fatto riscoprire l’interesse della tifoseria verso la squadra del cuore: “Siamo di nuovo competitivi”. Questo l’unanime giudizio di una parte della tifoseria dei Mad Boys. “Un altro dei motivi che mi hanno fatto accettare la proposta del Bastia – prosegue Bellucci – è che troverò una tifoseria organizzata, molto attaccata alla squadra e tutto questo per chi va in campo è da grande stimolo”. Promette molto Luca Bellucci in queste sue prime dichiarazioni da neo giocatore bastiolo. L’arrivo di questo giovane attaccante conferma la strategia societaria che vuole un team giovane, affidato ad un tecnico esordiente ma molto motivato e con le idee calcistiche molto chiare come Renzo Tasso. Sicuramente il suo nuovo Bastia, sarà bello e accattivante, come piace alla sua sfrenata tifoseria. In bocca al lupo.
Leonello Carloni

Corriere-2010-07-05-pag11S

Loading

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.