BETTONA DUE SINDACI IN LIZZA: per il centrodestra c’è l’uscente Lamberto Marcantonini, per il centronistra, invece, corre Stefano Frascarelli che la città l’ha governata qualche anno fa. Per tornare in trincea Frascarelli (Idv) ha battuto, alle ‘primarie’ di coalizione, la candidata del Pd Giulia Cimino.
Marcantonini (Lista civica Quadrifoglio) e Frascarelli (centrosinistra per l’ambiente e lo sviluppo) stanno affrontando la campagna elettorale indugiando molto sul tema caldo degli inquinamenti ambientali che, con la vicenda biodigestore (nella foto), videro la magistratura in piena azione. Bettona, in effetti, è territorio con una sua forte tipicità: ci sono, da sempre, tantissimi allevamenti che garantiscono economia, ricchezza, ma anche delicate situazioni non gradevolissime per l’ambiente.
MARCANTONINI aveva preso le redini della città dopo il lungo «regno» della sinistra. E il Comune fu chiamato a render conti dei lavori autorizzati (biodigestore).
Frascarelli appare il vessillifero degli umori degli ‘antistalla’, mentre il sindaco degli anni più recenti cerca di incarnare l’esigenza degli opportuni equilibri: a suo avviso si può allevare, ma ormai allestendo tutte le indispensabili garanzie. Per le stalle non adeguatamente tutelatibili è prevista la riconversione in altre destinazioni d’uso. Strategie mediane che, secondo voci popolari, potrebbero andar bene anche a una parte del Pd, e non solo a quella scottata dalla sconfitta alle ‘primarie’.
E’ fin troppo evidente che gli altri temi comunali (lavoro, sviluppo, economia, turismo) sono in precisa connessione con le scelte che si vorranno affrontare in ordine al cardine-allevamenti. Gli allevatori (che sono tanti) stanno a valutare la piega che prenderanno i loro personali destini.
E’ NATURALE che stiano con le orecchie ben tese anche gli artigiani (attivi e in rilancio) e gli operatori turistici: sul fronte delle auspicate evoluzioni turistiche potrebbero esserci non poche prospettive. Proprio per la modernizzazione di una certa agricoltura è possibile ampliare le porte dell’agriturismo e intensificare l’abitabilità su alcuni terreni. Sfida aperta fra i due ‘sindaci’ in lizza? Rilevano gli osservatori: «Frascarelli potrebbe usufruire del fatto che stavolta la sinistra non schiera le due liste; Marcantoni ha dalla sua una gestione ben ponderata che gli ha consentito, fra l’altro, di varare un Piano regolatore che mancava da decenni.
Il che, si aggiunge con un pizzico di polemica, aveva consentito la costruzione delle case a fianco di troppe stalle».
E poi una domanda globale: «Come si comporteranno i socialisti che Frascarelli ha estromesso dalla lista?».
G.R.

Loading

Print Friendly, PDF & Email

comments (5)

comments (5)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.