L’assessore Fratellini smonta le accuse del Pd

BASTIA UMBRA -(a.g.) “La mezza notte bianca è costata solo poche migliaia di euro alle casse comunali; questo fatto probabilmente sconvolge chi per quarantacinque anni ha amministrato con l’abitudine di investire qualche decina di miglia di euro in eventi simili, con risultati molto inferiori a quelli ottenuti dall’iniziativa messa in campo dall’amministrazione Ansideri”. A parlare è Francesco Fratellini, assessore allo sviluppo economico di Bastia Umbra, nonché coordinatore comunale della sezione bastiola del Popolo delle Libertà, che replica alle considerazioni del coordinamento comunale del Partito Democratico. Quest’ultimo gruppo politico, tra le altre dichiarazioni, ha sottolineato il cambio di destinazione d’uso, deliberato dalla giunta Ansideri su proposta dell’assessore alla cultura Rosella Aristei, in seguito alla quale alcuni contributi previsti per le attività della scuola di musica comunale sarebbero stati impiegati, invece, per la realizzazione della mezza notte bianca del 5 settembre. “I fondi per la scuola di musica che verranno reintegrati al bisogno” spiega l’assessore Fratellini “chi ha tagliato i fondi destinati al sociale è stata la precedente amministrazione, che nel 2009 aveva finanziato l’accesso alla piscina a prezzi agevolati per le scuole, disabili e anziani, solo fino al mese di giugno, che non ha finanziato il servizio dei trasporti pubblici per i mesi di luglio e agosto, come nemmeno i servizi di vigilanza prestati dall’Auser. Inoltre, voglio precisare che alla realizzazione dell’evento della mezza notte bianca hanno collaborato quasi tutte le associazioni cittadine e non solo la Pro loco”.

Loading

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.