L’Orvietana rinuncia al ripescaggio in D
PERUGIA — Qualcosa sì muove in casa Bastia grazie anche alla collaborazione del presidente ormai uscente Paolo Bartolucci. Mercoledì sera proprio Bartolucci e gli imprenditori che lunedì scorso si erano riuniti ad O spedalicchio si sono ritrovati ospiti a cena dal dg del Foligno Roberto Damaschi, pronto ad un’eventuale collaborazione esterna. Un incontro fra amici dal quale è maturato ìl nuovo scenario che dovrebbe portare innanzitutto all’iscrizione del Bastia in serie D, con il termine ultimo fissato per giovedì prossimo. «Ho confermato la mia disponibilità ad agevolare il passaggio di società—ha ribadito Bartolucci — e ho chiarito tutti i punti che mi sono stati chiesti sulla situazione contabile. Per rispondere a chi continua a gettare fango su di me, ho confermato anche che darò una mano sul piano economico».Già, perché però il Bastia si iscriva alla serie D è necessario l’intervento concreto di altre forze imprenditoriali e, in questo senso, gli imprenditori che sì sono ritrovati mercoledì sera, chiederanno anche un aiuto al sindaco. In soldoni Bartolucci si sarebbe impegnato personalmente ad onorare la posizione verso il Comune di Bastia visto che la documentazione che il Comune deve rilasciare, da unire a quella economica per la presentazione della domanda di iscrizione, richiede il pagamento degli oneri della stagione precedente.
Dall’altra parte le persone intervenute sì sono impegnate a predisporre tutto ciò che la Lega richiede per l’iscrizione, compresa la fideiussione che dovrebbe essere perfezionata entro lunedì. Se non ci saranno però nuovi ingressi prima dì giovedì, c’è la concreta possibilità che il Bastia non venga iscritto al campionato. Dalle parole è necessario che passino ai fatti insomma anche tutti coloro che nelle passate settimane avevano manifestato il loro interesse ad entrare nel Bastia.
L’Orvietana intanto non ha presentato domanda di ripescaggio in serie D, malgrado l’ottimo piazzamento. Il termine ultimo era fissato per ieri alle 12. Domanda che invece ha presentato il Group Castello che, tuttavia, ha decisamente poche possibilità, essendo retrocesso direttamente e non ai playout. Il mancato ripescaggio dell’Orvietana avrà effetti anche nelle categorie minori: il Valfabbrica giocherà in Promozione e si allontana il ripescaggio del
Casa del Diavolo in Prima categoria. Il Pierantonìo ha definito l’ingaggio del centrocampista Leonardo Fratini (19) lo scorso anno al San Venanzo. Pesca in Eccellenza il Perugia che ha prelevato dal Gualdo Alessandro Salvuccì (18). Ventinella scatenato: preso l’attaccante Mirko Coccia (26), sul quale c’era  anche il Bevagna, e il difensore Francesco Belfiori (23) dal Villabiagio. Vito Crucolo è il nuovo tecnico della Nuova Gualdo Bastardo. Non rimarrà a Ponte Valleceppì l’attaccante Filippo Caccivillani (30).
di NICOLA AGOSTINI

Loading

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.