L’INIZIATIVA

— BASTIA —
IL SINDACO di Bastia, Stefano Ansideri (nella foto in alto), rompe il silenzio delle istituzioni sul problema dell’inquinamento provocato dagli allevamenti di suini con un’iniziativa concordata con il sindaco di Bettona, Lamberto Marcantonini (nella foto in basso). La proposta di Ansideri e Marcantonini prospetta la possibilità di costituire un tavolo interistituzionale (Regione Umbria, Provincia di Perugia e Comuni), con le associazioni degli allevatori e le organizzazioni sindacali, allargato agli organi di controllo (Arpa e Noe dei Carabinieri), per esaminare le problematiche ambientali generate dalla zootecnia e indicare le possibili soluzioni operative. «L’iniziativa – spiegano i sindaci – mira a mettere insieme tutti gli “attori” della vicenda, perché possano decidere insieme cosa possa essere fatto per governare la materia ed evitare nel futuro di essere surrogati dalla Magistratura». I due sindaci, intanto, avanzano due ipotesi: decretare la fine di tale attività, in un territorio che si è sviluppato anche attraverso la pratica dell’allevamento suinicolo, con conseguente sacrificio di imprenditori e maestranze; oppure creare le condizioni (con interventi finanziari a sostegno delle infrastrutture tecniche) per riqualificare l’attività zootecnica nel rispetto dell’ambiente e della salute dei residenti.

Loading

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.