E’ IL CONCERTO più atteso del «Cambio Festival» , quello in scena stasera nel magnifico scenario del Castello dei Figli di Cambio, a Palazzo di Assisi. Alle 22 i riflettori si accendono infatti sugli ospiti d’onore di questa undicesima edizione: sono Tuck&Patti (nella foto), duo delle meraviglie composto da Tuck Andress e Patti Cathcart. «Ci fa molto piacere avere questa coppia unica chitarra/voce di San Francisco — spiega il direttore artistico del Festival, Carlo Bosco — che si esibisce in prima assoluta per quest’anno in Umbria. Le origini folk, gospel e rhythm’n’blues di Patti si uniscono alla formazione jazzistica di Tuck». Applauditi l’anno scorso a Umbria Jazz, Tuck e Patti, coppia d’arte e di vita, ormai da trent’anni portano in tutto il mondo il loro incantesimo musicale, cioè da quando il loro primo disco «Tears of Joy» conquistò il rispetto degli appassionati di jazz, lo stupore dei chitarristi e le radio pop con la cover di «Time After Time» di Cyndy Lauper.  La voce da contralto vibrante, screziata da tonalità di testa e l’improvvisazione scat di Patti si fondono con il virtuosismo chitarristico di Tuck che riesce ad eseguire contemporaneamente gli accordi, la linea di basso e la melodia. Una rara complementarietà tra voce e chitarra che sono tutt’uno: unione armoniosa, raffinata e minimalista, musicalmente eclettica e trasversale, dove Patti scrive e arrangia e Tuck è l’orchestra. Vista l’importanza del concerto, l’orario di inizio è spostato alle 22 e il biglietto d’ingresso è di 20 euro. All’interno della piazzetta del castello sono stati anche allestiti un ristorante e un’area ristoro e si consiglia la prenotazione dei biglietti (che andranno poi ritirati alla cassa all’interno del castello tra le 19 e le 21) ai numeri: 338/5664911 begin_of_the_skype_highlighting              338/5664911      end_of_the_skype_highlighting; 335/5621384 begin_of_the_skype_highlighting              335/5621384      end_of_the_skype_highlighting; 393/7965368 begin_of_the_skype_highlighting              393/7965368      end_of_the_skype_highlighting. Come ogni anno è prevista anche una promozione famiglie per cui i ragazzi con meno di 14 anni entrano gratis.
Da ricordare però che «Cambio Festival» non è solo musica, ma anche arte. All’interno del castello sono infatti in scena tre eventi collaterali: una mostra pittorica dedicata all’immagine femminile (filo rosso dell’intero cartellone, dedicato alla figura, sentimenti, alle emozioni della donna) curata da Stefano Frascarelli, una mostra fotografica di Fabio Mercanti, sempre legata all’immagine femminile e le performance del Centro universitario teatrale di Perugia che propongono vere e proprie installazioni umane.
Il festival si conclude domani alle 21.45 con il concerto di Brunella Selo. 
 Nazione-2010-07-24-Pag23.pdf

Loading

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.