Riflettendo sulle differenze di approccio tra la nostra Coalizione Civico Progressista e quella di Paola Lungarotti abbiamo individuato tre esempi che, secondo noi, esprimono in modo semplice e diretto, senza scendere in confronti negativi o polemici, quali sono le fondamentali differenze tra noi e loro.

Esempio 1: La realtà del cantiere di Porta Sant’Angelo

Il primo esempio riguarda il cantiere presso la Porta di Sant’Angelo. È stato diffuso un video da Paola Lungarotti che affermava la conclusione dei lavori. Tuttavia, la realtà è che il cantiere è ancora in corso, nonostante siano passati 15 giorni dal video.

Questo è solo un esempio tra molti: potremmo citare anche la piscina e altri progetti. La domanda che poniamo è: chi dice la verità e chi no?

Esempio 2: Il progetto di restyling del centro fieristico

Il secondo esempio riguarda i finanziamenti, in particolare quello per il restyling del centro fieristico. Abbiamo analizzato il progetto disponibile e notiamo che prevede solo un mero cambiamento estetico, non un ampliamento o nuove passerelle. Inoltre, non c’è un piano chiaro per l’installazione di pannelli fotovoltaici sui tetti. È giusto spendere sei milioni di euro per un mero progetto di restyling estetico?

Questo dimostra la differenza tra progetti reali per la città e progetti che servono solo a guadagnare visibilità. Ad oggi, il progetto del centro fieristico non è ancora stato preso in mano dagli uffici comunali, sebbene sia già sulla carta dei finanziamenti regionali.

Esempio 3: Il percorso politico

Infine, vogliamo sottolineare le differenze tra le nostre esperienze e quelle dei nostri avversari. Noi abbiamo un percorso di formazione amministrativa e volontariato. Io stesso sono stato presidente dell’Ente Palio e ho contribuito significativamente al suo sviluppo. I nostri avversari, invece, sono stati cooptati in politica senza un reale percorso amministrativo. Questo mostra chiaramente chi ha un’esperienza consolidata e chi no.

Invitiamo tutti a riflettere sulle differenze tra chi ha costruito la propria esperienza attraverso il lavoro e l’impegno e chi è stato cooptato in politica senza un vero percorso.

Uniti per Bastia, siamo convinti che un’altra Bastia sia possibile.

Erigo Pecci

Loading

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.