Scelta del tutto sbagliata quella della modifica alla viabilità del tratto di strada tra via Roma e via Firenze. Ricreare il doppio senso di circolazione è un tornare indietro di un decennio,oltre alla paralisi del traffico veicolare in tutte due le vie compresa via Veneto. Le scelte delle amministrazioni oggi, dovrebbero farci pensare ad una viabilità che porti le auto fuori dai centri storici, favorendo invece investimenti in
piste ciclo- pedonali per una vivibilità sostenibile e migliore. Un investimento questo di circa 230 mila euro che andrà a creare solo disagio e che non tiene conto delle priorità effettive del traffico urbano.
Assurdo come questa amministrazione di centro destra spenda in mal modo soldi pubblici. Noi diciamo che di fronte ai tagli lineari fatti alle amministrazioni, prima dal ministro Tremonti e oggi dalla spending
review,che taglierà ancora fondi, è necessario razionalizzare al meglio le risorse e fare investimenti che abbiano una ricaduta efficente nell’interesse generale della città. Per questo riteniamo prioritaria la rotatoria tra via Roma e via Irlanda. Con questi soldi e con i 180 mila euro investiti dall’amministrazione per un nuovo pool di tecnici, che lavoreranno alla realizzazione delle linee guida del piano regolatore generale, si sarebbe potuto realizzare un intervento migliorativo e di qualità, piuttosto che la realizzazione di due rotatorie e di una viabilità sempre più caotica.
Non siamo inoltre d’accordo all’abbattimento di uno dei due cedri del libano che sono tra l’altro un’immagine da sempre della nostra città raffigurata anche nelle cartoline.
Il nostro giudizio pertanto, è del tutto negativo su questa amministrazione,che continua a non fare niente e a peggiorare quelle condizioni di vivibilità che in passato ci avevano distinti da altri comuni.
il consigliere comunale del pd
Mirko Casagrande Moretti

Loading

Print Friendly, PDF & Email

comments (8)

  • casagrà!!….nvece de di ste stubidaggini perchè ogni tanto nte fe na passeggiata??!!Così te rende conto mejo de quante cazzate scrive…..

  • Il consiglierino forse non ha mai percorso Via Veneto nelle ore di punta.
    Chi viene da Via Firenze non può fare il periplo della città, è una idiozia colossale !
    Chi viene da Santa Lucia, non pùo incanalarsi con chi viene da Via Firenze facendo i girotondi per Bastia !
    Questi signori parlano di vivibilità e poi vogliono che ci siano decine e decine di auto in fila, con il motore acceso, intorno al centro storico.
    Ma si rendono conto delle immense, ciclopiche, stratosferiche, galattiche, stro…te che dicono ?

  • Oh, io n’vojo dì gnente… n’sò de parte… ma v’arcordate quannno n’to l’incrocio davante al cinema c’era n’incidente al giorno? N’se caminava a doppio senso tra l’cinema e i giardine de Picchio? Pe na cosa bona ch’eva fatto Pecci la sguastate?
    Mah… ai posteri l’ardua sentenza.
    E pu vede de n’buttà giù l’cedro grosso che facemo n’casino!

  • E’ giusto rimettere a doppio senso via Roma con via Firenze, tutto il resto son le stesse cavolate che hanno portato la sx alla sconfitta, cambiate teste o la musica non cambia. Personalmente non mi piace nemmeno questa maggioranza, ma la scelta ricadrebbe inevitabilmente sul meno peggio e, purtroppo per la sx, non sono loro.

  • ma invece di pendere 280.000euro e abbattere un cedro secolare non potevno fare prima delle prove di funzionalita e poi se tutto andava bene passare alla realizzazione. a gia ma cosi è una scelta troppo intelligente

  • a nonni ma c’è l’ arterosclerosi? ma come si fa a fere delle prove se davanti Branda c’è una montagna di terra che divide le careggiate? che facciamo il rally dentro bastia?

  • Andate a Borgo, passate sul fatidico i inutile sottopasso di via san Rocco … quando riuscite dalla parte di borgo, guardate chi vi abita dall’altra parte … poi capirete qual’è la filosofia sul traffico del centro-sinistra !!!

  • A nonnina e affini:le prove si facevano ai tempi di Checco e Nena. Esistono ormai validissimi programmi di simulazione che consentono di valutare i flussi di traffico di qualsiasi sistema viario e che non sono stati adoperati nella precedente soluzione. Ad Archileo: infatti per questo di fa la “inutile” rotatoria! Quanto al cedro, che tra l’altro non è una pianta autoctona, può essere benissimo sostituito con piantumazioni coerenti con il nostro ecosistema. Per caso tu hai fatto un casino anche quando sono stati abbattuti i pini dell’Eden Rock? Mi sa che ti da fastidio solo CHI abbatte l’albero, vero?

comments (8)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.