COMUNICATO STAMPA
Un Consiglio Comunale straordinario convocato per giovedì 9 agosto, alle ore 20,30 è la risposta concreta che arriva dai massimi livelli istituzionali del Comune alle istanze dei partiti e dei comitati popolari in merito alla richiesta di costruire un impianto a biogas nella frazione di Costano. La decisione e la data della convocazione del Consiglio sono state stabilite nella riunione dei capigruppo consiliari, giovedì 2 agosto, invitati dal Presidente del Consiglio comunale Armando Lillocci. In questa sede si è ritenuta utile la convocazione immediata del Consiglio comunale straordinario, una settimana prima di  ferragosto, per esprimere la volontà unitaria del Consiglio comunale attraverso due documenti, sottoscritti a firma del Presidente del Consiglio a sottolineare l’unanimità degli intenti dei gruppi consiliari.
Il primo documento è un Ordine del giorno attraverso il quale l’Assemblea consiliare è invitata ad “esprimere la contrarietà alla realizzazione dell’impianto e si schiera a difesa della popolazione di Costano”.
Il secondo, in forma di Mozione, ha come oggetto la delibera della Giunta Regionale dell’Umbria n. 494 del maggio 2012, riguardante modifiche ed integrazioni al Regolamento regionale sulle energie rinnovabili. Dopo una serie di considerazioni di merito, il Consiglio comunale, conclude la  mozione,  dà mandato al Sindaco di attivarsi presso la Giunta Regionale al fine di ottenere la sospensione o la modifica della delibera sul Regolamento in questione.
L’intento del Presidente e dei capigruppo è quello di aprire subito un dibattito nel Consiglio comunale ponendo alla base del confronto i due documenti unitari. La conclusione auspicata è di offrire al Consiglio comunale l’opportunità di rispondere, preferibilmente all’unanimità, alle istanze avanzate dai cittadini e di offrire un’utile collaborazione a sostegno dell’attività di governo garantita dal Sindaco e dalla Giunta.
Bastia Umbra, 3 agosto 2012
Ufficio Stampa del Sindaco

Loading

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.