Luzi più tranquillo dopo l’1-0 di ieri in casa contro la Clitunno. L’arbitro perugino Rapetti finisce di nuovo nel mirino: scontenta tutti

BASTIA UMBRA – Una prodezza balistica di Francioni, direttamente su calcio di punizione, ha permesso al Bastia di battere 1-0 una volenterosa Julia Spello che, dopo un primo tempo giocato decisamente sotto tono, nella seconda parte ha inseguito generosamente senza riuscirci il pareggio. Non è stata una vittoria facile per i ragazzi di Luzi. Tutto sommato, però, gli indispensabili tre punti sono ugualmente arrivati. In fondo il calcio, non è solo corsa, tackle, grinta e determinazione ma di solito
vince chi ha, oppure trova nel momento cruciale della gara, la giocata migliore come ha fatto il Bastia. La Julia Spello ha subìto più le folate offensive del Bastia nella seconda parte dell’incontro che non nella prima. Poi, una volta rientrata sul terreno di gioco per disputare il secondo tempo, la truppa di Ricci ha saputo lottare alla pari del Bastia, impegnando la difesa locale dove Zanchi e Cardinali si sono elevati su tutti i compagni di reparto. Bravo fra gli ospiti il fantasista Venturini: da suoi piedi sono passate tutte le azioni di attacco spellane senza però che nessuno dei suoi compagni ne raccogliesse i suggerimenti. Nutrita anche in questa occasione la lista degli assenti nel Bastia, privo degli infortunati Polchi e Marchetti e dello squalificato Tardioli. Luzi, così ha rilanciato oltre al difensore Maroni, il giovane Pinchi, confermando accanto a Gnagni, De Santis. Generosa come al solito la partita di Mancini al quale è mancato solo il gol come giusto premio. Nel primo tempo, dopo due conclusioni di Belkchach e Gnagni, il Bastia al 40′ per un fallo su Mancini ha usufruito di un calcio di punizione dalla media distanza trasformato in oro colato da Francioni. Dopo questo marcatura, l’attaccante ha sfogato tutta la sua rabbia correndo verso i propri pochi tifosi, essendo giustamente in credito con la sfortuna visti i noiosi infortuni subiti in questo suo travagliato inizio di stagione. Nel secondo tempo il direttore di gara prima giudicava irrilevante un contatto in area fra Appolloni e Battistelli, poi lo stesso ha lasciato proseguire dopo un tiro di Muti finito sul braccio di Zanchi. Al 21′ un cross di Mancini trovava puntuale per la deviazione di testa Francioni: solo la mira era sbagliata.BASTIA: Tajolini 6.5, Maroni 6.5 (4′ st Peri 6.5), Pinchi 6.5 (13′ st Allegrucci 6.5), Cardinali 7, Zanchi 7, De Santis 6.5, Belkchach 6.5 (48′ st Ortolani sv), Gnagni 7, Mancini 7, Battistelli 6.5, Francioni 7. All. Luzi JULIA SPELLO: Mazzoni 6.5, Baldassari 6 (18′ st Lensi 6) ,Muti 7, Lombardi 6, Asisani 6, Apolloni 6.5, Settimi 6 (37′ st Longo sv), Lupparelli 6.5, Vispi 6, Venturini 7, Finauro 6 (30′ st Peroni sv). All. Ricci. ARBITRO: Rapetti di Perugia (Colocci, Piccini) RETE: 40′ pt Francioni
Leonello Carloni

Loading

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.