Il Comune scommette sulle scuole e il centro storico IL SINDACO  «Rispetteremo in ogni modo impegni assunti e Patto di stabilità»
PRIMO INTERVENTO di programma della Giunta Ansideri che ha adottato il nuovo Piano triennale delle opere pubbliche (2010-2012), indicando gli impegni nel prossimo futuro. Istruzione, sociale e centro storico sono i settori di principale intervento con la realizzazione della nuova scuola elementare di XXV Aprile, il recupero e la messa in sicurezza dell’ex chiesa di Sant’Angelo, il recupero funzionale dello stabile ex Professionale di Stato in piazza Umberto I per trasferirvi uffici e servizi comunali. Se cambiamento di rotta doveva esserci non sembra questa la strada per centrare gli obiettivi a suo tempo annunciati. «La condizione finanziaria del Comune — spiega il sindaco Stefano Ansideri — soprattutto sul piano degli investimenti per opere pubbliche, presenta una situazione di problematicità. Ci siamo trovati con impegni di spesa decisi dalla precedente Giunta Lombardi i cui pagamenti sono venuti a scadenza in questi mesi e nei prossimi, fino a tutto il 2010. Il Comune, tuttavia, avrebbe ulteriore possibilità di indebitamento, ma il rispetto delle norme del ‘patto di stabilità finanziaria’ ci impedisce l’utilizzazione. Questo il contesto nel quale dobbiamo operare e intendiamo farlo con puntualità rispettando le procedure e i tempi, anche per quanto riguarda l’approvazione del bilancio annuale di previsione, sul quale intendiamo puntare per dare alla nostra azione amministrativa il massimo di incisività e concretezza».

Loading

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.