Bastia La richiesta di Bonciarelli all’Amministrazione
BASTIA – Il Pd chiede subito la bitumazione della strada di via Menconero e il completamento del marciapiede di via Mario Poletti almeno fino alla rotonda il recupero dei giardini in via Morandi. E’ quanto chiede il consigliere Gabriella Bonciarelli in una sua nota dopo la prima riunione con il sindaco Ansideri. “Occorre presto anche la bonifica e la messa in sicurezza del fosso Cagnola in corrispondenza dell’attraversamento della strada assisana e del tratto a ridosso di via Costa. Tutto questo – conclude – senza sconvolgere il progetto di riqualificazione del centro storico anzi potrebbero essere fatte a corollario del rifacimento della piazza”.

Scarica il PDF della pagina

Loading

Print Friendly, PDF & Email

comments (8)

  • Commento dei presenti alla riunione: Ma prima non lo potevano fare in 45 hanni dove sono stati? Il PD con i suoi esponenti sa benissimo in che condizione hanno lasciato il comune, stanno facendo solo del ridicolo ostruzionismo.

  • Alcune volte penso si faccia meglio a stare zitti….ma la Bonciarelli da dove viene???? …..forse ci siamo scordati dove e come sono stati spesi i soldi dalla precedente amministrazione di sinistra????? ….chiedere oggi e’ troppo facile dopo aver dissanguato le casse comunali e speso anche i soldi che non si hanno….come sempre il PD fa solo polemica tendenziosa e di parte, perche’ non ammettono le loro colpe????? ….basta ostruzionismo BASTIA non vi vuole piu’….

  • Il problema politico in genere, è il fatto che quando uno schieramento è all’opposizione si accorge di tutti i problemi che altri in quel momento dovrebbero risolvere. Non mi riferisco a questioni nazionali, poichè a quel livello, le problematiche sia per la maggioranza che per l’opposizione sono altre e ben più gravi. A Bastia ci sono state le ultime amministrazioni che si sono interessate, a detta loro, di grandi opere, anche se noi non ci siamo accorti, salvo il sottopasso di Borgo 1° Maggio, realizzato “benissimo” e dove le auto transitano in tutta tranquillità. Via Menconero, se non erro, sono decenni che è così, i marciapiedi di tutta Bastia sono stretti e impraticabili (es. via della Repubblica) o non ci sono per niente (es. via della Rocca, via San Rocco ecc.). Il marciapiede in via Poletti può aspettare, anche perchè mi domando, chi può utilizzarlo fino alla rotonda se la nuova zona con i nuovi punti vendita termina molto prima? In passato sono state asfaltate strade o messa l’illuminazione utile solo a gatti, cani o volpi per non essere investiti. Zone dove vi era necessità per la presenza di umani non si è vista nemmeno l’ombra di un lampione o di un segnale. Mi ripeto, fare opposizione costruttiva significa lasciar perdere il campanilismo e la ricerca a tutti i costi di consensi. Meglio esprimere giudizi reali su questioni reali, in modo da far comprendere a tutti noi, che coloro che ci governano, sia di destra o di sinistra, abbiano realmente il controllo della situazione verso un futuro che possa essere di continuità con il precedente. Se il tutto è realizzato in una prospettiva di sviluppo certo delle varie fasi, si parlerebbe solo di svolta politica e non amministrativa. Quello che sicuramente occorre per migliorare in modo continuo il presente.

  • Ma non si vergognano di chiedere l’urgenza dei lavori che loro non hanno fatto in 45 anni,
    ansi hanno peggiorato la situazione . Si è visto dove sono andati a finire i nostri soldi con l’arricchimento di certi personaggi che prima di entrare in Comune erano morti di fame come il sottoscritto.

  • Signora educata, tranquilla, garbata nei modi e di bella presenza come il Consigliere del PD G.Bonciarelli, essenziale nelle dichiarazioni, precisa e puntuale nella rapprersentazione della richiesta, ma con solo un difetto (mi perdoni se ho l’ardire) un difetto di memoria………. La proposta da lei Elencata, faceva parte di un intervento voluto ed enfatizzato dall’allora assessore A.Criscuolo, suo collega del PD, che caparbiamente ha fatto approvare al Consiglio Comunale, la tipologia di intervento, senza ascoltare e accettare le migliorie che dall’opposizione (F.I.) venivano elencate…….le vicissitudini e la mancanza di coerenza ha poi sconquassato i vertici della Giunta che portò la cacciata dalla stessa dell’ assessore Criscuolo, pertanto i lavori ( da lei richiesti oggi) ebbero un altro direttore, il famoso M. Marchi che ha dato altre priorità ad altre opere, di mediocre gusto….che oggi dobbiamo “pagare”..per anni e anni, anche se da Noi non condivise e non realizzate con lungimiranza….. e per non annoiare,evito di elencare.

  • Solo un pezzetto di marciapiede e qualche metro quadrato di asfalto ……. e cosa avrrà chiesto mai??? 45 anni? bè vediamo nel 1965 facevamo 2 km a piedi in mezzo al fango per andare a scuola,nel 2009 almeno tre pulmini raccolgono i ragazzi e li riportano sotto casa percorrendo quella stessa strada di campagna che ora è larga asfaltatata e di notte anche illuminata; dove? -a Ospedalicchio- caro maestro e company-capisco che stai ancora rigurgitando la bile (di 45 anni) ma è stato chiesto solo un pezzo di marciapiede e qualche metro di asfalto…

  • La questione non è il metro di marciapiede, eventualmente andava fatto dalla precedente amministrazione tutto il marciapiede e non un metro, mi sembra di vedere che sta cambiando la viabilità in quella zona, quindi aspetterei a vedere come sarà la nuova viabilità perchè mi sembra di capire che dalla cagnola all’incrocio della lottizzazione sarà un tratto morto.
    Aspettiamo e prendiamocela con la precedente amministrazione non con questa, anche se è giusto segnalare.

  • signora Bonciarelli ce manca poco che te magneno!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!………………………ma cionno ragione e mi dispiace solo di una cosa obbiettivamente parlando:che non vi sia opposizione seria e costruttiva che aiuterebbe sia la giunta che la città intera, l’unica consolazione in cotanta pochezza è che siete opposizione ,almeno questo!!!!!

comments (8)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.