Sì unanime del consiglio all’aggiornamento del regolamento-Stilata la classifica delle zone per prevenire danni e problemi alla popolazione e intervenire sui livelli di rumore
BASTIA UMBRA Stop all’inquinamento acustico nel territorio, un rischio concreto per scongiurare il quale la sensibilità della massima assise trova pieno accordo. E’ stato approvato all’unanimità, nel corso della seduta consiliare del 31 gennaio, l’aggiornamento del piano comunale di classificazione acustica, già adottato nel 2007 dalla giunta Lombardi. Gli aggiornamenti del testo adottato e le modifiche nel frattempo introdotte, spiega il Comune, sono state messe a punto dal settore Urbanistica con la consulenza del dipartimento di Ingegneria industriale dell’Università di Perugia.
Il piano, che recepisce la normativa regionale in materia, costituisce uno strumento essenziale per la tutela dell’ambiente, prevenendo da una parte il deterioramento acustico delle zone non inquinate, o comunque poco rumorose, e risanando dall’altra quelle zone dove si riscontrano livelli di rumorosità ambientale tali da poter incidere sulla salute della popolazione. Grazie alla suddivisione del territorio in zone acustiche omogenee vengono individuati diversi limiti di tutela in base alla loro destinazione, preservando aree sensibili dai rumori molesti e tutelando così la qualità della vita dei cittadini.
Sa. Ca

Loading

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.