ASSISI – Le amministrazioni comunali di Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara e Valfabbrica hanno creato un fondo di solidarietà della zona sociale 2 – Ati 2, uno strumento di intervento che possa consentire di affrontare le situazioni più gravemente colpite dagli effetti della crisi, e in particolar modo quelle che vedono la presenza di lavoratori privi di qualsiasi ammortizzatore sociale di sostegno o che, pur percependo forme di sostegno, si trovano in condizioni di particolare disagio. Sono 75.000 gli euro stanziati per integrare le altre misure che sono state messe in campo dallo Stato (fondo famiglia), dalla Regione (la legge regionale 4/2009) o da altri soggetti (fondo di solidarietà Caritas): oltre ai 25.000 euro di risorse della zona sociale derivanti dai fondi destinati alla gestione associata, i Comuni hanno stanziato altri 50.000 euro (Assisi 23.000, 19.000 Bastia Umbra, 4.000 Bettona e 2.000 a testa Cannara e Valfabbrica). Il fondo – che ha la durata sperimentale di un anno – vuole (tra le altre cose) affrontare situazioni di perdita di lavoro, derivanti dall’attuale crisi economica, in cui non siano presenti o siano insufficienti gli altri strumenti di sostegno al reddito (ammortizzatori sociali), ma anche aiutare le famiglie di fronte a particolari condizioni di fabbisogno.

Corriere-2010-07-11-pag19

Loading

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.